Lavoce.info

Il Punto

Anna Maria Cancellieri è un ministro che finalmente ha il coraggio di denunciare apertamente le pressioni della lobby degli avvocati.  Ed è molto apprezzabile il suo impegno per la revisione della geografia dei tribunali. Una riforma fondamentale che attende da troppo tempo di essere completata.
Riprendono gli sbarchi sulle coste italiane e ritorna la domanda: quali limiti bisogna porre all’accoglienza? Per rispondere è necessario anzitutto evitare la confusione tra richiedenti asilo e migranti economici. E considerare alcune cifre.
Nel taglio della spesa pubblica c’è un risparmio da fare, utile e giusto: le pensioni ai falsi invalidi civili. Sappiamo che sono molti, se non altro per alcune situazioni sospette; ad esempio Campania, Puglia e Sicilia, da sole si dividono il 31 per cento delle prestazioni. E ne conosciamo l’origine: clientelismo politico, infiltrazioni mafiose, corruzione di medici e funzionari. Abbastanza per aggredire il fenomeno seriamente.Potrebbe farlo la “cabina di regia” se non servisse solo a preparare la campagna elettorale prossima ventura.
Viene applicata poco e male la legge del 2006 che prevede l’affido condiviso del figlio di genitori separati e divorziati. Una discriminazione a sfavore dei padri. Forse per l’eccesso di discrezionalità dei magistrati.
 
Spargete lavoce: 5 per mille a lavoce.info
Destinate e fate destinare il 5 per mille dell’Irpef a questo sito in quanto “associazione di promozione sociale”: Associazione La Voce, Via Bellezza 15 – 20136 Milano, codice fiscale 97320670157

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Precedente

I migranti dopo Lampedusa

Successivo

Compagnia di giro

  1. maurizio.sergi

    Lobby degli avvocati. Ci sono moltissimi professionisti seri e preparati, che difendono i cittadini, a volte anche gratis, o con onorari modestissimi perché le persone non sono in grado di saldare gli onorari. Siamo avvocati con redditi diversissimi e con organizzazioni e modalità di lavoro variegate. C’è chi ha uno stuolo di dipendenti e chi divide uno studio modestissimo senza segretaria, con l’assillo e la necessità di far quadrare i conti con iva, cassa forense, tasse, spese fisse.

  2. Fabrizio

    La popolazione delle 3 regioni citate è di circa 15 milioni di abitanti e quindi del 25% non molto distante dal 31% citato. Non mi sembra che si possa dire che ci siano molte più situazioni sospette in queste 3 regioni rispetto a Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto

Lascia un commento

Non vengono pubblicati i commenti che contengono volgarità, termini offensivi, espressioni diffamatorie, espressioni razziste, sessiste, omofobiche o violente. Non vengono pubblicati gli indirizzi web inseriti a scopo promozionale. Invitiamo inoltre i lettori a firmare i propri commenti con nome e cognome.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén