logo


  1. Carmine Meoli Rispondi
    Non disponendo di redditi sucettinili di evasione , la nuova pace fiscale mi induce a valutare seriamente la ipotesi di trasferimento della residenza in Portogallo ! Dieci anni senza prelievi sui redditi personali e in pace col fisco !
  2. Giovanni Costantini Rispondi
    Mi domando come mai in tutte queste analisi ci si concentri sul tema della copertura di queste proposte e ci si dimentichi di dire che queste misure violano il ben più importante principio costituzionale di progressività del siatema fiscale.
  3. Gabriele Biondo Rispondi
    E' evidente a tutte le persone che hanno un minimo di conoscenze in campo economico finanziario che un nuovo condono possa al massimo portare un introito di 10/15 mld, tra l'altro una tantum. I mancati introiti dovuti alla flax tax sono invece di circa 50 mld all'anno!!!! Anche concedendo che dopo il primo anno di flax tax, le entrate fiscali aumentino un po', (ma sicuramente non per 50 mld, mai avvenuto in nessun paese) resterà sempre un buco di qualche decina di mld. Ma questo lo sanno anche gli apprendisti stregoni della Lega. Diciamo che queste promesse unite a quelle di una stretta sui migranti sono servite loro per avere il voto di un popolo molto ignorante ed occupare il potere. Vedremo ora, quando non sarà possibile applicare la flax tax (oppure verrà fatta ad aliquote molto diverse, oppure abolendo tutte le detrazioni fiscali oggi in essere risultando quindi solo una partita di giro) a chi daranno la colpa, alla solita Europa, all'Euro, ai poteri forti. Povera Italia, mi sto vergognando di essere italiano per come siamo caduti in basso.
  4. Maurizio Angelini Rispondi
    Se ho ben capito, stando al programma della Lega, chi ha contenziosi con il Fisco e ha un reddito annuo lordo da Annui lordi Euro 24.001 a 200.000, qualunque sia l'ammontare del contenzioso e qualunque sia il suo parimonoi immobiliare FA PACE pagando il 25% del valore del contenzioso. Pace per lui ma sconfitta netta senza combattere per lo Stato e per i contribuenti onesti, come chi scrive, che a fronte di 50.000 Euro annui lordi paga, senza contestare o piangere il morto, 15.000 Euro di tasse|
  5. Henri Schmit Rispondi
    Condivido le critiche del prof. Di Tanno. La quasi flat tax 1. Crea un buco di decine di miliardi, in violazione dell'art. 81, degli impegni internazionali e degli interessi degli Italiani, imprenditori e risparmiatori. 2. Aggrava il divario fra i pochi a reddito alto e la massa di coloro che guadagnano poco, sono spesso sfruttati e a volte poveri; crea un rischio di ribellione sociale quando gli svantaggiati si renderanno conto. 3. Aumenta la divergenza con gli altri paesi dell'eurozona, tutti con una tassazione decisamente progressiva sui reddito da lavoro, in media almeno con cinque scaglioni e un tasso marginale fra il 40 e il 45% per redditi oltre i 100.000; anche negli USA di Trump gli scaglioni sono rimasti sette, il più alto del 37% vale per redditi oltre mezzo milione.
  6. Piero Caracciolo Rispondi
    Comunque, una cosa è sicura: che conviene evadere il fisco, perché è provato e riprovato che prima o poi arriva una sanatoria. Ottima notizia!
    • Piero Caracciolo Rispondi
      Non sono solo i nostri governanti a comportarsi in modo scriteriato. L'altro ieri mattina ho sentito alla radio (France Culture) Daniel Cohen che spiegava come Macron, abolendo la tassa sui grandi patrimoni, abbia creato un buco di 6 miliardi di euro. Per tappare la falla ha l'intenzione di vendere la società "Aéroports de Paris", il cui valore in borsa è 8 miliardi. Chi la comprerà? Coloro che hanno ricevuto i 6 miliardi grazie all'abolizione della tassa sui grandi patrimoni.
  7. Fabrizio Ruggeri Rispondi
    E' l'intera logica di cercare di coprire un diminuzione ricorrente di gettito con un gettito una tantum che è ridicola, a prescindere dal fatto che i proventi della pace fiscale sono fantasiosi. Anche fossero stime realistiche, non sarebbero idonei a coprire la mancanza permanente di gettito.
  8. Michele Rispondi
    1) La “pace fiscale” è un insulto ai contribuenti onesti, cosi come tutti i precedenti condoni, in qualsiasi modo li si voglia chiamare: condoni, voluntary disclosure, rottamazione etc etc. Tutto il resto sono chiacchiere. 2) finanziare con un entrata una tantum (la pace fiscale = super condono) un taglio delle imposte strutturale (almeno così dovrebbe essere) come la flat tax è la ricetta perfetta per il fallimento della riforma fiscale (chi mai la crederebbe strutturale?) e, a seguire, dello Stato.
    • Gianfranco Rispondi
      Però è possibile con questo accordo. Basta però, come inteso, la coerenza e che non si faccia uso di fondi europei per coprire i falli e ritornare alle istituzioni che hanno già speso tanto. Poi ognuno pensi al territorio dove valgono i seguenti principi. Infatti come si evince si possono dire cose differenti con obiettivi diversi. Vediamo che succede!