logo


  1. Savino Rispondi
    Modificare l'assetto e le dinamiche del mercato del lavoro diversamente da quanto previsto dal jobs act è cosa pressocchè impossibile. I CPI vanno attribuiti ad un Ente specifico, sfoltiti di personale anziano e riempiti di competenze specifiche quali psicologi del lavoro ed esperti in consigli su colloqui, curriculum e tirocini. Per loro deve prevedersi la stabilizzazione dei precari. La domanda chiave è, oggi "chi seleziona il selezionatore di HR"?
    • Henri Schmit Rispondi
      In Italia la sfida principale del potenziamento dei CPI (cf Francesco Giubileo, il costo dei CPI, articolo del 17.04.2018 su Lavoce.info) è se saranno gestiti in modo funzionale (professionalità giuste, organigrammi aziendali piatti, stipendi moderati, gestione secondo obiettivi) o in modo clientelare come la maggior parte delle PA. Il rischio di questo tipo di abuso è universale, è la sua diffusione che penalizza l'Italia. Come evitare gli abusi, l'uso strumentale a fini clientelari?