logo


  1. Michele Rispondi
    La produttività dipende quasi esclusivamente dalla capacità dell’impresa di organizzare i suoi fattori produttivi. In Italia questa capacità scarseggia perché in larga prevalenza si è puntato sul basso costo del lavoro e negli ultimi 20 anni su una flessibilità, meglio precarietà, del lavoro funzionale solo a basso costo e NON alla produttività
  2. Marcello Romagnoli Rispondi
    Proviamo a dire una volta per tutte quali sono i parametri che influenzano la produttività? La scarsa produttività dipende dai lavoratori fannulloni o dall'imprenditore che non investe abbastanza per migliorare prodotto e processo produttivo?
    • Savino Rispondi
      Anche quando una mosca bianca decide di investire il risultato non cambia. Stride molto, invece, la discasia tra un numero alto di fannulloni e un numero alto di disoccupati ed inattivi.
    • Savino Rispondi
      Chi molesta le donne sui posti di lavoro è produttivo? Chi si fa i selfie sui posti di lavoro è produttivo?
    • Andrea Garnero Rispondi
      I fattori che contribuiscono a spiegare la scarsa produttività vanno ben al di là della qualità della forza lavoro, nel penultimo paragrafo ci sono numerosi riferimenti a studi recenti. Si trattasse solo o soprattutto di lavoratori fannulloni sarebbe probabilmente più facile risolvere il problema.
  3. Savino Rispondi
    Quello del rendimento sui posti di lavoro è diventato un problema serio. Non è una gaffe dire che, al giorno d'oggi, chi ha la fortuna di un lavoro deve saperselo conservare comportandosi professionalmente. Diversamente, i disoccupati non ci mancano e i lavativi possono anche andare per strada se questo è il loro desiderio. Non possiamo semplicemente fare le prediche ai giovani dicendo che "il mondo del lavoro è duro" sia per entrarci che per rimanerci. Occore far seguire gli esempi, facendo andare avanti la gente che merita e che si sacrifica, senza miti di scorciatoie o guadagni facili. A quel punto, chi lavora di più, con qualità e con professionalità può anche percepire una cifra superiore al salario attuale.