logo


  1. Alessandro Pescari Rispondi
    Non vi è dubbio che il Piano nazionale industria 4.0 abbia rappresentato un punto di svolta nella politica industriale del nostro paese. Tuttavia il nostro panorama produttivo è costituito per oltre il 90% da micro-piccole imprese che durano molta fatica ad agganciare i driver per la crescita. Occorre pertanto un ulteriore sforzo da parte del legislatore che dopo l'introduzione della formazione i4.0 (legge di bilancio 2018), ponga le basi per agevolazioni ad hoc per le aggregazioni delle MPMI, contemplando altresì l'apertura (incentivante) a manager anche esterni.