logo


  1. EzioP1 Rispondi
    Come sostiene “Politico”, edizione europea, gli UK mirano a diventare l'hub dei servizi finanziari di tutta la UE. In tal senso già hanno avviato detti servizi per i rapporti tra USA e Cina. Da notare che essendo stati in questo tipo di affari per gli stati UE hanno nel campo una rilevante esperienza. Se la UE con Bruxelles non si svegliano tra qualche anno saremo dominati con il pieno successo della Brexit dagli UK.
  2. Claudio Rispondi
    Quel che mi colpisce di più nella pubblicistica sui giornali inglesi, anche sui più liberal come il Guardian, è il riscontrare che l'unico vero argomento pro o contro Brexit è quello economico e il richiamarsi ad un passato in cui non c'è futuro (l'Impero, il Commonwealth, la splendid isolation, il "we can manage it", il "we don't need them"). Francamente, ne esce fuori un'idea di Paese di piccolo-borghesi, di shopkeepers, penny-wise and pound-foolish, in presenza di una classe politica da un lato incapace di guidare il Paese e, dall'altro, pronta ad assecondare gli istinti della pancia di un popolo fatto (prevalentemente) di gentuccia. Per contro, infatti, mi sembra totalmente assente un riferimento all'idea di Europa, intesa come l'unione tra le nazioni più civili (in senso lato) del mondo che si contrapponga - pur tra mille contraddizioni - a quei pericolosi blocchi politici e militari che vediamo ogni giorno più chiaramente. La gran parte dei britannici e dei media non conoscono neppure l'esistenza del Manifesto di Ventotene. In ultima analisi, mi sembra che Brexit non sia altro che il prodotto della degenerazione di quel modello sociale e politico che il mondo civile ha faticosamente costruito negli ultimi settanta anni e che trova riscontro nella visione del mondo dei cugini statunitensi che hanno portato alla Casa Bianca un energumeno, un "trigger-happy", un piromane - l'ultima trovata su Gerusalemme è illuminante. Ma che i britannici non siano veramente europei?
    • bob Rispondi
      ..la Storia spesso lascia cicatrici profonde che nessun medico (statista - politico) riesce a far scomparire soprattutto se sono recenti ( e per la Storia 300 anni sono secondi) . I britannici non sono europei e l'orgoglio del loro passato ha prevalso. Giusto? Sbagliato? Ai posteri l'ardua sentenza...ma se dovessimo analizzare i dati che la Storia ci ha consegnato....tra pochi anni non più isola ....ma modesto condominio!