logo


  1. Aldo Rispondi
    1^Parte in Italia si è puntato sempre al n. di imprese e lo si pubblicizzava come un vanto, dagli anni 90 è sempre andata in porto una politica dell'Apri-chiudi ossia a fronte di un'impresa che non ce la faceva un'altra impresa apriva, così lo Stato si permetteva di tartassare i nuovi illusi. La burocrazia (che nel frattempo si arricchiva) e il fisco servono e servivono ai poteri forti per avere in mano un mercato sempre più ampio.Quindi in realtà le imprese non crescevono e gli investimenti calavono inoltre non più sicuri pure di ciò che si doveva al fisco(vedi gli studi di settore)si chiudeva o le produzioni venivono spostate all'estero con crescente disoccupazione e così via...Le imprese straniere In Italia venivono per acquisire marchi per poi ripartire. Difficile crescere in un paese dove fai sulla carta un utile mensile di 10.000€ poi in realtà è pari a zero(6-7.000 allo stato 2 anticipo iva 1 non viene pagato e almeno per 10 anni rimane come incassato[ giustzia]). Ma poi vediamo come si comporta quando è lo stesso Stato a dover dare soldi per i lavori compiuti alle imprese, per certuni arrivano chissà perchè e anche in maniera facilona, per altri pare che si abbia piacere se le imprese falliscono così poi nulla lo stato deve dare
  2. Aldo Rispondi
    2^Parte Per lo Stato vale il concetto dei polli di Trilussa ovvero se ci sono due polli e li mangi tutti e due te la media è che ne abbiamo mangiati uno a testa quindi uno paga le tasse dei 2 polli mentre colui che non ha mangiato nulla paga per un pollo....morale lo stato ha incassato per tre polli.L'Italia è un terreno fertile per le burocrazie e i poteri forti per colpire i piccoli od eventuali aspiranti al ceto medio per potere avere in mano poi tutto loro.Ora assistiamo a imprese di stranieri che aprono chiaramente sarà la nuova economia voluta dall'alto dei poteri forti per creare nuovi illusi mentre i soliti si arricchiscono.Non per niente l'economia nella storia va ad ondate crescenti e decrescenti quando va su fisco burocrati e poteri forti (agevolati)cominciano a rosicare quando scende si introducono nuove iniezioni di illusioni...ossia i fenomeni dell'immigrazione non a caso se ci giriamo attorno o andiamo in piazza al mercato vediamo questa nuova economia già partita.
  3. giannidime Rispondi
    Le analisi qui rappresentate,peraltro parziali in quanto ignorano i ceti professionali pur appartenenti alla classe media (Sylos Labini docet) anch'essi duramente colpiti dalla crisi già prima del 2007, sono la conferma di quanto è visivamente riscontrabile da chiunque nelle città italiane dove sono scomparse migliaia di attività artigianali e commerciali negli ultimi 15 anni. Purtroppo molti intellettuali del regime democratico come pure i politici non vanno mai a piedi per strada e quindi si accorgono molti anni dopo di quello che è successo. Così non servono a nulla!
  4. Libertario Rispondi
    Guarda come vanno tutte giù appena l'Euro viene introdotto. Un caso ovviamente.
  5. Marcomassimo Rispondi
    Le ricerche sociologiche sono sempre interessanti, anche se poi per capire certe cose non servono grosse elaborazioni statistiche, basta girare per strada e parlare con la gente; una conoscenza non analitica ma sintetica ed intuitiva dello spirito del tempo; invece speculazioni filosofiche alla Von Hajek, alla ricerca dell'isola-che-non-c'è, dello stato-formato-mignon-che-più-mignon-non-c'è, della libertà assoluta del tipo abbraccio l'universo e m'illumino d'immenso nel senso che ognuno si arrampica sul proprio albero e pure i treni seguono orari imprecisati come cavolo passa in mente al macchinista ; ecco tutto questro ciarpame meglio che ve lo togliete di torno
    • Marcomassimo Rispondi
      perchè l'illusione è finita e francamente era pure l'ora
  6. Alfredo Giannantonio Rispondi
    Grazie mille per questo articolo, analisi molto interessante