logo


  1. Giancarlo Guarino Rispondi
    Cari Amici, tra i molti errori della politica estera italiana e di chi la dirige e la ha diretta, c'è stato (non va ascritto a questo Governo, ma tant'è) quello della soppressione dell'Ufficio del Contenzioso diplomatico. che nei paesi normali è una istituzione benemerita che, grazie alla consulenza di esperti (leggi, innanzitutto, professori universitari di discipline internazionalistiche), che lo guidano, indirizza in termini giuridici l'attività del Ministero e quindi del Governo nella sua politica estera e, quindi, nelle sue decisioni in merito alle non poche questioni giuridiche controverse. Si tratterebbe, e si potrebbe trattare se non fosse stato abolito brutalmente, di un vero e proprio centro di studi e di analisi giuridiche, fondamentale per evitare, o almeno ridurre, comportamenti (e dichiarazioni!) scorretti da parte del Governo in politica estera. E inoltre, più sommessamente ma assai utilmente, servirebbe ad aiutare il Governo anche ad aggirare o se si preferisce violare senza eccessivi danni le norme che la politica ritenga utile o necessario violare. Sarebbe, insomma, ciò che altrove è, una sorta di avvocatura del Governo in attività estere e non interne come attualmente fa l'avvocatura dello Stato. Cordialmente Giancarlo Guarino