logo


  1. Lorenzo Rispondi
    Gentile dott.ssa Sabbadini, lei dice “La violenza di genere è espressione della volontà di dominio maschile nei confronti della donna”; La mie considerazioni ruotano intorno a due domande: Questa violenza nasce dal ruolo di genere che l'uomo pretende che la donna rivesta? I fautori della cosiddetta “ideologia gender” in realtà non accettano che si argomenti, fin dall'infanzia, di identità di genere? Grazie, comunque per il faro che accende ogni volta su queste problematiche.
  2. Emanuele Rispondi
    Il tema può essere meritevole di discussione ma citare con nonchalance il numero "10 milioni" e usare il termine "femminicidio" non è adeguato a un sito come il vostro dove ci si attendono riflessioni pacate, intellettualmente oneste e scevre di condizionamenti ideologici. Ragionando in questo modo in altri ambiti si arriva per esempio a brindare al ponte sullo stretto che porterà 100000 posti di lavoro.