logo


  1. pierpier Rispondi
    Il sistema bancario e finanziario è troppo importante e insieme troppo pericoloso, pertanto servono autorità e controllo seri. Di schifezze del mondo bancario e finanziario ne abbiamo viste troppe e da tutte le parti. Che i regolatori- controllori si auto assolvano è ridicolo. Purtroppo su questo tema sia in Italia ma anche a livello internazionale si è fatto ancora troppo poco, i rischi sistemici rimangono ancora troppo alti.
  2. Henri Schmit Rispondi
    Ottimo articolo. Preoccupa il giudizio su Consob. Alla fine contano gli uomini forse più delle norme. Le norme c'erano. La Mifid mira a tutelare gli investitori, non gli operatori. Anche il mercato è solo un'astrazione che sta per regole di trasparenza e correttezza delle condizioni. L'emissione 2013 di bpetruria avvallata da consob era corretta? C'erano tutte le informazioni sull'istituto già in difficoltà nel 2009? 3,5% di spread è di mercato per un subordinato di un piccolo emittente in difficoltà di levare capitale vero? Tale era nel 2012 lo spread pagato dalla seconda banca italiana sul mercato interbancario. Lo spread di un prestito subordinato per un piccolo debitore non in difficoltà era nel 2009 di almeno 5%. Di più bpetruria collocava 1. Presso clientela indistinta senza particolare profilo di rischio e 2. Presso la propria clietela, quindi in conflitto d'interessi. E consob non sapeva o non poteva far nulla? Già, allora si capisce perché secondo Vargas serve ancora un'altra autorità, l'esma, perché la sua non aveva competenza. Un professore consulente di bankit aveva sostenuto la stessa tesi subito dopo lo scoppio dello scandalo, cioè che fra bankit e consob serve una terza autorità. Ma siamo seri ?