logo


  1. davide445 Rispondi
    Il bacino potenziale dei giornali in lingua italiana è di fatto fortemente limitato, motivo per cui la loro concentrazione sarebbe un vero problema se fossero l'unica fonte di informazione disponibile. Per fortuna non è così, considerando le fonti online e la carta stampata straniera. Il vero problema è semmai la scarsa diffusione della conoscenza dell'inglese in Italia, a livello del Vietnam e dietro per dire la Spagna ma anche Lituania o Repubblica Dominicana. Piuttosto che fornire supporti ad una industria agonizzante e spesso espressione di gruppi più o meno schierati, sarebbe meglio spingere come fanno altri paesi nel definire uno standard di conoscenza dell'inglese per tutta la popolazione attiva. I giornali italiani sopravviveranno, spinti ad innovare per rivolgersi ad un pubblico si spera sempre più consapevole ed informato.