logo


  1. Enzo Rispondi
    A me sembra che uomini e donne, spesso, prima o poi si sposino. Che abbiano figli maschi e femmine indifferentemente. E mi sembra che ci siano molte rivendicazioni femminili delle donne nei confronti degli uomini.
  2. FabFarn Rispondi
    Domanda agli autori dell'articolo! DOMANDA: avete mai giocato a tennis in modo almeno decente? Dalle vostre analisi non sembra perchè chiunque pratica o ha praticato tennis a livello decente ( non giocatore della domenica con la panzetta che dopo un'ora è già stanco e che tecnicamente è scarso!) sa benissimo che la differenza fra il tennis professionistico maschile e quello femminile è enorme per usare un eufemismo!! Il n 100 ATP batterebbe regolarmente la N 1 WTA!! Stiamo parlando di due mondi le cui performace sportive sono completamente diverse!! Un'ultima cosa, in campo maschile i veri campioni sportivi di tennis professionisitico si sfidano in match al meglio dei cinque set ( nei 4 tornei del Grand Slam che sono i più importanti e in Coppa Davis ) cosa che nel tennis femminile non esiste proprio!! Saluti. Fabrice
  3. Rosario Rispondi
    Mi permetto di suggerire anche l'efficacia di servizi come la tutorship e la mentorship per affrontare nel corretto modo casi inziali di insuccesso. Il confronto con un persona formata a tale scopo o comunque abituata a farlo, è un strumento molto potente per reinterpretare le esperienze di insuccesso minimizzando sia le distorsioni culturali che le "debolezze" di temperamento. Molte aziende stanno investendo in progetti di caoching e tutoraggio sulle proprie risorse specie quelle giovani e in generale si sta diffondendo molto il ricorso anche indivuduale alle relazioni di supporto traendo spunto proprio dalle esperienze degli sportivi.