logo


  1. Matteo Rispondi
    Ho avuto modo di compilare il 730 precompilato. Il mio e' un giudizio positivo. Consiglio l'utilizzo a persone che hanno un po' di domistichezza con le problematiche fiscali,altrimenti farsi aiutare da qualche amico. Tutto semplice, senza file.
  2. Maria Stella Rispondi
    Ho fatto finalmente il mio 730 direttamente in contatto con l'agenzia delle entrate è stato positivo e facile, ci sono alcune cose fa aggiustare ma siamo sulla buona strada e finalmente addio alle lunghe file al caf e ai pagamenti esosi per un semplice 730 e sto aiutando anche amici e parenti a farlo da soli. Veramente soddisfatta!
  3. Luca Rispondi
    Espongo brevemente il mio caso che rientrerebbe tra “l’evasione legittima”. L’anno scorso (2014) ho comprato un locale commerciale regolarmente locato e registrato presso l’A.E (tassa di registro). Il quantum della locazione deve essere sottoposto a tassazione nella dichiarazione dei redditi, ma il mio precompilato non riporta tale fonte di reddito. Infatti, nel precompilato fornito dall’A.E. risultano solo i redditi da lavoro dipendente. Accettando sic et simpliciter la dichiarazione precompilata non dovrei incorrere a nessun accertamento, sanzione e interessi legali!
    • Enrico Rispondi
      Secondo me il caso di "evasione legale" (o meglio "evasione senza possibilità di accertamento") è ridotto ai casi di dati sbagliati dalle fonti utilizzate e non mancanti. Se non ricordo male nelle istruzioni è spiegato che il contribuente deve inserire eventuali dati mancanti, anche a buon senso credo che l'omissione di una rendita aggiuntiva nel 2014 sia comunque considerata evasione.
    • gaetano proto Rispondi
      Enrico ricorda bene: le istruzioni sono chiare, e non consentono alcuna "sorta di evasione legittimata". Il testo dice: "Se alcuni dati risultano non corretti o incompleti, o mancano del tutto, il contribuente è tenuto a modificare o integrare la dichiarazione". Piuttosto, per provare a stimare quanti si potrebbero avvalere del 730 precompilato, sarebbe utile distinguere tra chi l'anno scorso ha presentato il 730 già compilato al Caaf e chi no. I primi sono i più probabili candidati all'utilizzo diretto del precompilato, mentre per i secondi può valere la difficoltà di verificare la correttezza delle informazioni riportate nel precompilato di cui parlano gli autori. E' verosimile che questi soggetti continueranno a rivolgersi al Caaf, anche se l'aumento delle tariffe potrebbe indurre i più coraggiosi a fare da sé, o a farsi aiutare da amici o parenti più competenti.
  4. Enrico Rispondi
    Esclusa la procedura per ricevere il pin, dopo aver effettuato l'accesso al mio 730 precompilato devo dire che sono rimasto piacevolmente colpito dall'usabilità del sito (infatti la gestione del 730 precompilato ha un'area ad-hoc e non è inclusa nel "cassetto fiscale"). Un aspetto sicuramente positivo è il rapporto diretto tar fisco e contribuente, l'intermediaro diventa una scelta (almeno per i contribuenti a cui vi riferite). Personalmente il mio giudizio è estremamente positivo, certo, ci sono miglioramenti da fare, ma come inizio non è male.