logo


  1. Alberto Lusiani Rispondi
    L'analisi dati fatta non consente di tener conto del fatto che a Nord la popolazione e' aumentata (per l'immigrazione) mentre a Sud e' rimasta stazionaria. PIL totale e occupazione a Nord fanno meglio del Sud solo perche' la popolazione e' aumentata, in prima approssimazione. In termini pro-capite, dal punto di vista del cittadino medio, la variazione del PIL e dell'occupazione sono molto simili tra Nord e Sud.
  2. Federico Rispondi
    Come il Sig. Mariconda ci ricorda, la Germania è riuscita a risollevare il suo Est in circa 20 anni mentre l'Italia in 60+ anni non ha fatto altro che finanziare una classe politica inefficiente, incapace, mediocre e interessata principalmente allo status quo. Intere periferie del sud sono nel degrado più totale e la mafia vi opera indisturbata, raccoglie voti in cambio di una spesa al supermercato, e fa eleggere politici compiacenti e riluttanti nell'investire i fondi. Poi vediamo sbriciolarsi le infrastrutture (vedi la PA-CT) come se fosse un caso su mille quando invece lungi dall'essere eccezioni ne vedremo altre. Un siciliano su due sa che le strade sono state costruite con la sabbia. Tutti hanno chiuso un occhio su tutto, dalla sanità alle politiche del territorio. Anche la stessa cittadinanza che in buona parte è impiegata nel Pubblico il cui unico scopo è quello di una tenuta sociale basata sul concetto di "stipendificio". Dunque, come si può pensare che il Sud possa ripartire anche con il migliore dei Jobs Act in assenza di una qualità e presenza minima di industria, servizi, infrastrutture, efficienza nella PA, protezione dei diritti e quant'altro? Il Sud è isolato per politiche nazionali che non lo contemplano affatto. Uno stato serio dovrebbe avviare dei processi di ingegneria sociale atti a far emergere tutte le qualità dei singoli calibrando i conflitti di interessi in modo che questi avviino automaticamente comportamenti sociali, economici, fiscali virtuosi.
  3. Man Rispondi
    si sono pappati la cassa del mezzogiorno e ora fanno spreco dei fondi ue. Quindi il governo cosa fa?
  4. Aldo Mariconda Rispondi
    Sono un uomo d'azienda in pensione, non un economista. Mi chiedo come mai il ns. Sud declina e fino a poco tempo fa il suo rapporto col Nord è rimasto per tanti anni abbastanza inalterato, quando la vecchia parte Est della Germania già nel 2009, ossia 20 anni dopo la caduta del muro, il gap con la parte Ovest era dimezzato? Un assessore di Berlino in un convegno da me organizzato lì nel 1997 per un'associazione che presiedevo a Parigi, Advanced Communications for Europe, mi esprimeva preoccupazione perché gli investitori dell'Ovest saltavano la parte est e andavano allora in Polonia, Ungheria, Rep. Cerca, ecc. Oggi tuttavia i risultati sono positivi e si vedono! Aldo Mariconda - Venezia