logo


  1. Giovanni Teofilatto Rispondi
    Bolle Economiche. Le regole di produzione esistono o in maniera autogenerata o per intervento diretto è l'approprazione indebita lo sfruttamento del lavoro e del capitale, anche della rendita, è una procedura di indebitamento per i nuovi entranti nell'economia industriale questo ne consegue salari insufficienti, organizzazione inefficiente in termine di generazione di utili, formazione di monopoli danni per i consumatori indebitamento eccessivo dello Stato con conseguente servizi pubblici mediocri o servizi di interesse particolare da parte della popolazione dominante in altre parole pressione fiscale, come è anche la burocrazia, eccessiva.
  2. AM Rispondi
    Per queste persone anziane, che spesso hanno investito i loro risparmi in immobili, l'elevata tassazione odierna sulla casa rappresenta un problema
    • IC Rispondi
      La disuguaglianza patrimoniale tende a crescere quindi nelle società dove è più elevata la percentuale di persone anziane. Ripeto quindi che molti anziani vivono senza avere un reddito limitandosi a erodere il loro patrimonio. Vi è quindi una intersostituibilità fra reddito e patrimonio.
  3. Rainbow Rispondi
    La disuguaglianza sia dei redditi, sia dei patrimoni viene esemplarmente analizzata nel suo excursus storico dal volume dell'Economista Francese "il Capitale nel XXI SECOLO". Nel volume ( un tomo di quasi 1000 pagine!) si dimostra, con una poderosa mole di dati, che la disuguaglianza sia patrimoniale, sia reddituale, è in crescita in tutte le principali economie del mondo, paesi anglosassoni in testa. In particolare, la disuguaglianza patrimoniale è molto più forte di quella reddituale; la crescita delle disuguaglianze,secondo l'autore e'la principale causa della crisi economica del 2008, e se non si riduce cagionerà problemi di democrazia nel prossimo futuro. Viene proposta una tassazione patrimoniale progressiva sui patrimoni e un ritorno alla progressività della tassazione sui redditi nei paesi anglosassoni (abbandonata durante la rivoluzione neo-liberista di Reagan e Tatcher!). Occorre però un coordinamento internazionale altrimenti,come già accade,i capitali prendono la strada dei paradisi fiscali con i quali vanno stipulati trattati multilaterali obbligandoli alla trasmissione delle informazioni fiscali sui detentori dei patrimoni. Piketty calcola che,in media,nelle principali economie del mondo il 10% della popolazione detiene circa il 60% dello stock patrimoniale, mentre il decile superiore della popolazione detiene circa il 30% (negli Usa quasi il 40%) del reddito/Pil annuale.
  4. IC Rispondi
    Quando si parla di ricchi occorre precisare se questa valutazione si basa sul reddito o sul patrimonio. Oggi in Italia vi sono persone anziane che con i risparmi di una vita e grazie a eredità dei genitori hanno accumulato un discreto patrimonio, ma che in assenza di una pensione o di una pensione adeguata hanno redditi limitati e sopravvivono decumulando il patrimonio di cui dispongono