Lavoce.info

Tag: Pnrr Pagina 1 di 11

Uniti o divisi? Le alterne vicende di Istruzione e Università

Dopo un ping pong durato trent’anni, nel 2020 i due ministeri sono tornati a essere separati. Ma come funzionano meglio? E a quale dei due conviene maggiormente l’accorpamento? Senza dimenticare i costi di transizone e ritardi amministrativi.

L’Italia vista dall’Ocse in sei grafici

Il Punto

Sul fronte dell’obbligo vaccinale nelle aziende, fa discutere la linea tenuta dai sindacati maggiori. Così il sistema delle relazioni industriali perde un’ottima occasione per affermare un proprio ruolo autonomo.
Tra le principali critiche al reddito di cittadinanza viene evidenziata l’incapacità di contrastare fenomeni di ricorso al lavoro nero da parte dei beneficiari. Alcune soluzioni utili possono venire dal modello britannico. Nell’ambito delle misure messe in campo per sostenere la ripresa dell’economia, la Germania ha fatto ricorso anche alla riduzione temporanea dell’Iva. Con quali effetti su consumi e inflazione? Sono 25 i miliardi stanziati dal Pnrr per la costruzione di nuove linee ferroviarie. Ma perché lo spostamento su rotaia del traffico merci e passeggeri, che ha già fallito in passato, dovrebbe avere successo oggi?
Dopo la fine dei giochi olimpici, Tokyo ha ospitato anche la sedicesima edizione delle Paralimpiadi. Un’analisi del medagliere che tiene in considerazione alcuni aspetti demografici e socio-economici.

A due anni e mezzo dalla sua introduzione, il reddito di cittadinanza continua a far discutere. Abbiamo raccolto i principali contributi apparsi sul tema nel nostro dossier, con una mini-guida alla lettura.

Spesso un grafico vale più di tante parole: seguite la nostra rubrica “La parola ai grafici”. Qual è lo stato di salute dell’economia italiana? Quanto pesano sulla spesa pubblica debito e pensioni? A che punto è il percorso di riforme? Il nostro slideshow sull’Economic Survey dell’Ocse per l’Italia.

L’accesso ai contenuti de lavoce è libero e gratuito ma, per poter continuare ad assicurare un lavoro di qualità, abbiamo bisogno del contributo di tutti. Sostienici con una donazione, anche piccola!

Perché è illusoria la strategia del ministro dei Trasporti

Sono 25 i miliardi destinati dal Pnrr alla costruzione di nuove linee ferroviarie. Si dovrebbe così realizzare un radicale spostamento di traffico merci e passeggeri dalla strada alla ferrovia. Ma è un progetto con molti rischi e vantaggi incerti.

Sul Pnrr Italia e Germania hanno idee diverse

Come utilizzano i fondi del Pnrr Germania e Italia? Berlino ha scelto il consolidamento della finanza pubblica. Roma invece scommette su un complesso di riforme e investimenti, che dovrebbe produrre un impatto positivo e persistente sulla crescita del Pil.

Il Punto

La strategia della Cina in Afghanistan è chiara: Pechino cerca di mantenere buoni rapporti con tutte le forze in campo nel paese per salvaguardare i propri interessi legati alla Nuova via della seta.
Un anno e mezzo di pandemia ha sollevato tra le altre anche questioni di natura costituzionale. Con i tre poteri dello stato costretti a mediare tra tenuta del sistema e diritti fondamentali degli individui. Tra i settori che si stanno riprendendo dalla crisi c’è quello del trasporto aereo che dal prossimo anno potrebbe tornare alle dimensioni pre-Covid. Se ne gioverà anche Ita, la compagnia erede di Alitalia?
Se gli obiettivi di efficientamento energetico e antisismico da una parte e di spinta all’edilizia dall’altra sono condivisibili, del superbonus al 110% continuano a lasciare perplessi costi e modalità.
Ogni Pnrr è diverso: mentre la Germania ha optato per il consolidamento della finanza pubblica, l’Italia ha puntato tutto sulla speranza che investimenti e riforme abbiano un effetto positivo duraturo sulla crescita. Tra le riforme più attese c’è quella della giustizia. Perché, oltre che su lavoro, imprese e appalti, l’inefficienza giudiziaria ha pesanti ricadute sulla capacità di attrarre gli investimenti esteri.

Spesso un grafico vale più di tante parole: seguite la nostra rubrica “La parola ai grafici”.

L’accesso ai contenuti de lavoce è libero e gratuito ma, per poter continuare ad assicurare un lavoro di qualità, abbiamo bisogno del contributo di tutti. Sostienici con una donazione, anche piccola!

Il Punto

Sui vaccini sono in molti ad accusare i più giovani di aver anteposto l’interesse personale alla salute pubblica finché non sono state minacciate, con il green pass, limitazioni alla socialità. Ma è davvero così?
Nel riformare l’Irpef, le detrazioni per reddito da lavoro e i bonus andrebbero sostituiti da una detrazione unica fissa fino a un dato livello di reddito, che preveda anche un’imposta negativa. Ecco come. A essere caduto nel dimenticatoio è il tema delle pensioni, con la maggioranza divisa tra chi vorrebbe abbandonare Quota 100 e chi addirittura potenziarla. Più chiara, ma non priva di criticità, la posizione dei sindacati.
Perché la distribuzione del reddito di cittadinanza è così eterogenea dal punto di vista territoriale? C’entrano le differenze socio-economiche e di capitale sociale, come mostra un’analisi a livello comunale. Al centro di gran parte dei piani di ripresa presentati in Europa c’è la transizione energetica, nella quale l’idrogeno avrà un ruolo da protagonista. Ma le barriere da superare sono ancora molte. La sentenza della Corte Suprema Usa sul caso Oracle-Google sancisce che il copyright non si estende agli eventuali usi trasformativi di un’opera. Lasciando però aperte ancora molte questioni.

Spesso un grafico vale più di tante parole: seguite la nostra rubrica “La parola ai grafici”.

L’accesso a lavoce è da sempre libero e gratuito ma, per poter continuare a garantire contenuti di qualità, abbiamo bisogno del contributo di tutti. Sostienici con una (anche piccola) donazione!

La newsletter de lavoce.info va in vacanza e tornerà il 27 agosto. Il sito continuerà comunque a essere aggiornato con nuovi articoli. Buon agosto a tutti!

Sull’idrogeno un andamento lento

Il ritorno dell’idrogeno sulla scena energetica coincide con il più grande programma di investimenti e finanziamenti pubblici mai realizzato in Europa. Ma dall’analisi dei vari Pnrr si scopre che ci sono ancora molte barriere da superare.

Liberalizzazione del subappalto: una scelta coraggiosa, ma quali i rischi?

La liberalizzazione dei subappalti risponde a più esigenze. Ora, però, per contrastare le infiltrazioni criminali, la corruzione e i cartelli serviranno seri controlli preventivi, basati sul rafforzamento e sull’incrocio di banche dati pubbliche.

Il Punto

L’incontro del G20 sull’ambiente si è chiuso con tanti buoni propositi e pochi impegni concreti. La speranza è che qualche risultato più rilevante venga dal Cop26 di Glasgow. In attesa dei fondi del Recovery Plan. Tra le misure messe in campo per snellire le procedure di applicazione del Pnrr, la liberalizzazione del subappalto è una buona notizia. Ora però è indispensabile alzare il livello dei controlli incrociati.
Ancora troppi gli italiani scettici di fronte al vaccino anti-Covid. Ma l’atteggiamento favorevole verso la campagna vaccinale non nasce per magia: serve un dialogo serio tra scienza, istituzioni e cittadini.
Con l’apprendistato professionalizzante si avvantaggiano sia le imprese, grazie alla flessibilità e ai costi bassi, sia i lavoratori, che hanno più certezze e stabilità rispetto al tirocinio. E più tutele lavorative. A sette anni dalla legge Delrio, le nuove province sono rimaste in un limbo di incertezza giuridica che vanifica lo spirito della riforma. Oltre a rendere ambigua la loro capacità impositiva.

Spesso un grafico vale più di tante parole: seguite la nostra rubrica “La parola ai grafici”. I giochi olimpici di Tokyo 2020 sono entrati ormai nell’ultima settimana: il nostro slideshow sulle ricadute economiche e sociali della manifestazione.

L’accesso a lavoce è da sempre libero e gratuito ma, per poter continuare a garantire contenuti di qualità, abbiamo bisogno del contributo di tutti. Sostienici con una (anche piccola) donazione!

Pagina 1 di 11

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén