Lavoce.info

Author: Stefano Di Colli

di colli

Economista presso il Centro Studi Confindustria, dove si occupa di modelli
econometrici di previsione sull’economia italiana e dell’indagine rapida sulla produzione industriale.
Dal 2018 è professore a contratto di Economia e Finanza alla Luiss Guido Carli. PhD in Economia
Monetaria e MPhil in Econometria all’Università di Roma Tor Vergata, ha trascorso periodi di

4
studio e ricerca presso le università di Cambridge (UK), Bayes BS (UK), Reading (UK),
Copenhagen, Queen Mary (UK). Ha lavorato presso il Servizio Studi di Federcasse, la Bank of
England, la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Conseguenze della guerra: scenari per l’economia italiana

Quali saranno le conseguenze della guerra in Ucraina per l’economia italiana? Molto dipenderà dalla sua durata, ma alti prezzi di gas, petrolio e altri prodotti incideranno in modo strutturale sulla crescita del Pil almeno per i prossimi due anni.

Con il Qe torna la fiducia *

Il Qantitative easing della Bce è partito il 9 marzo 2015. È troppo presto per vederne i primi effetti oppure qualcosa già si muove? La più importante operazione di politica monetaria dalla nascita dell’euro sembra aver prodotto un primo risultato: il ritorno della fiducia tra gli operatori.

Quanto vale il Qe per l’economia italiana *

Quali sono gli effetti del Quantitative easing sull’economia italiana? Ricostruzione del meccanismo di trasmissione e impatto su tasso di cambio e rendimenti dei titoli di Stato. Ma anche su esportazioni, investimenti, disoccupazione e consumi. Per il 2015 la stima è di +0,40 per cento sul Pil.

Il costo dell’incertezza*

Cosa accadrebbe se l’Italia non riuscisse a darsi un nuovo governo in tempi brevi? E soprattutto, quale sarebbe il costo di nuove tensioni sui titoli del debito pubblico? Una simulazione per la nostra economia nel caso in cui lo spread Btp-Bund decennale salisse drasticamente nei prossimi mesi.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén