Lavoce.info

Author: Antonio Pergolizzi

Pergolizzi Analista ambientale, giornalista, scrittore, docente e consulente per enti privati e pubblici (da ultimo per il Commissario Straordinario per le bonifiche presso la Presidenza del Consiglio dei ministri), dal 2006 è curatore del Rapporto Ecomafia di Legambiente. Oltre a numerose pubblicazioni scientifiche, nel 2020 ha dato alle stampa Dalla parte dei rifiuti. La governance, l’economia, la società, lo storytelling e i trafficanti e nel 2018 Emergenza green corruption. Come la corruzione divora l’ambiente, entrambi per Andrea Pacilli Editore. Nel 2012 ha pubblicato ToxicItaly. Ecomafie e capitalismo: gli affari sporchi all’ombra del progresso (Castelvecchi 2012).

Con rigenerazione e riuso cambia l’approccio ai rifiuti

Attraverso la rigenerazione e il riuso dei prodotti si ottengono benefici ambientali ed economici. Ma in Italia queste attività sono ancora poco praticate, per la mancanza di regole chiare e la carenza di capacità organizzative e imprenditoriali.

Pneumatici fuori uso: quando l’illegalità vince

Una circolare di fine 2020 del ministero dell’Ambiente chiede a chi gestisce in modo corretto gli pneumatici fuori uso di smaltire anche parte del mercato nero. A pagare sono i cittadini. Con quali strumenti si possono contrastare le pratiche illegali.

Rotta bulgara per i rifiuti illegali

Negli ultimi anni si sono intensificati i flussi di rifiuti italiani verso l’Est Europa, in particolare la Bulgaria. Spesso nascondono una gestione illecita, favorita da faccendieri che sfruttano debolezze italiane e controlli transfrontalieri blandi.

Lo sviluppo del Mezzogiorno? Può ripartire dal ciclo dei rifiuti

La gestione dei rifiuti in Italia vale circa 25 miliardi l’anno. Sono risorse che il Sud perde perché non ha saputo programmare e investire, affidandosi a improvvisazione e discariche. Ma proprio da qui può iniziare un nuovo sviluppo.

Combustibile da rifiuti, alternativa possibile al fossile

Il combustibile da rifiuti avrebbe le carte in regola per essere un sostituto “pulito” delle fonti fossili e una risposta all’eccessivo ricorso alle discariche. Potrebbe anche ridurre la dipendenza energetica del nostro paese. Eppure è poco utilizzato.

End of waste: e dai rifiuti nascono beni

L’end of waste è una grande opportunità per un paese che ha bisogno di occuparsi di ambiente, sostenere lo sviluppo e contrastare lo smaltimento illegale dei rifiuti. Per superare l’attuale situazione di stallo si potrebbe dare più spazio alle regioni.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén