logo


  1. Savino Rispondi
    Il futuro è la disintermediazione. C'è troppo corporativismo, troppo confederalismo e troppo sindacalismo sterile per poter creare nuova occupazione. Le relazioni industriali devono limitarsi a situazioni concrete di condizione lavorativa, di costituzione le retribuzione, di conciliazione con i tempi di vita e di servizi di agio dati ai lavoratori. Datore e lavoaratore concertano. Non abbiamo bisogno di parti sociali, quello di lavoro è un contratto tra due parti individuali.