logo


  1. Mita Marra Rispondi
    Le policy evaluation rigorose non sono solo quelle basate su esperimenti randomizzati controllati. Segnalo un lavoro del 2016 (a cura di Garofalo, Marra e Pelizzari) dal titolo "Quale genere di conciliazione. Intersezioni tra famiglia, lavoro e welfare", Giappichelli, in cui insieme a Fraire effettuiamo un'analisi quali-quantitativa sull'uso del tempo su un campione di lavoratrici occupate nel pubblico e nel privato profit e non for profit nel Sud Italia.
  2. bob Rispondi
    Credo che per risolvere tanti problemi (traffico, smog, stress, ecc.), oltre che applicare il lavoro flessibile, bisogna dare la possibilità del telelavoro da casa. Oggi ci sono fin troppe tecnologie che permettono di operare senza alzarsi la mattina alle 5 per andare in ufficio alle 8 a timbrare i certificati di nascita...con tutte le problematiche che ne conseguono per la persona e la comunità
  3. Savino Rispondi
    Ci sarà da fare una dura lotta con la mentalità troglodita dei nostri imprenditori e dei nostri burocrati per introdurre queste formule. Mi sembra che loro vadano dritti per il proprio vicolo cieco con gli occhi bendati. Non sanno o fingono di non sapere che anche le leggi della competitività filano lisce per il proprio percorso.