Lavoce.info

Categoria: Rubriche Pagina 1 di 216

Il Punto

L’occupazione in Italia è molto vicina ai livelli pre-pandemia. La ripresa si deve soprattutto ai contratti a tempo determinato. Per evitare abusi nel loro utilizzo non servono nuove norme, ma controlli efficaci sui limiti già previsti. Introdotti per sostituire il servizio mensa, i buoni pasto sono una integrazione salariale parzialmente esente da imposte e contributi. Richiedono però un complesso sistema di gestione, che penalizza gli esercenti. Meglio cercare alternative più semplici. Solo tre anni fa l’analisi costi-benefici sulle grandi opere suscitava appassionati dibattiti. Oggi, la nuova tornata proposta dal Ministero dei Trasporti e della mobilità sostenibili è stata accolta dall’indifferenza, anche se non mancherebbero le ragioni per discuterne. Il lungo e complicato iter burocratico previsto per l’ingresso dei lavoratori stranieri in Italia è incompatibile con le esigenze dei settori che necessitano di manodopera stagionale. Il lavoro nero diventa così la via di uscita. Con la guerra e il blocco dei porti ucraini, si prefigura una grave crisi alimentare nei paesi del Medio Oriente e del Nord Africa, che dipendono da Russia e Ucraina per le importazioni di prodotti agricoli. La situazione è particolarmente critica in Libano.

Spargete lavoce: 5 per mille a lavoce.info
Donate e fate donare il 5 per mille dell’Irpef a lavoce in quanto “associazione di promozione sociale”: Associazione La Voce, via Bellezza 15 – 20136 Milano, codice fiscale 97320670157. Grazie!

Martedì 24 maggio alle ore 18 nuova puntata de lavoce in 30 minuti. Con Mariapia Mendola discutiamo di sbarchi e accoglienza ai migranti. Per partecipare compila questo modulo.

È online il programma del Festival internazionale dell’economia, che si svolgerà a Torino dal 31 maggio al 4 giugno. All’interno del festival, il 1° giugno si terrà il Convegno per i venti anni de lavoce, nata nel 2002. Sarà un’occasione per ricordare Francesco Daveri.

Spesso un grafico vale più di tante parole: seguite la nostra rubrica “La parola ai grafici”.

L’accesso ai contenuti de lavoce è libero e gratuito ma, per poter continuare ad assicurare un lavoro di qualità, abbiamo bisogno del contributo di tutti. Sostienici con una donazione, anche piccola!

Gli sbarchi non sono fuori controllo, ma l’accoglienza è sottofinanziata

Il fact-checking de lavoce.info passa al setaccio le dichiarazioni di politici, imprenditori e sindacalisti per stabilire, con numeri e fatti, se hanno detto il vero o il falso. Questa volta tocca a Matteo Salvini: davvero gli sbarchi in Italia sono fuori controllo?

Il Punto

Sul gas russo siamo di fronte a un paradosso: Mosca beneficia economicamente delle conseguenze dell’aggressione all’Ucraina. Non solo perché aumentano i prezzi, ma talvolta anche i volumi, proprio a seguito di decisioni russe. L’unica via di uscita è l’indipendenza energetica. Nella guerra in Ucraina i dati satellitari svolgono un ruolo chiave, perché permettono di smontare le fake news della propaganda e aiutano a comprendere la situazione sul campo. Ma sono dati molto utili anche fuori dal contesto bellico, per migliorare la programmazione, il monitoraggio e la valutazione delle politiche. Misurare l’impatto della ricerca scientifica sulle dinamiche politiche è complesso. Uno studio propone un nuovo approccio, basato su dati raccolti dai media digitali. Per esempio, consente di valutare quanto la ricerca sul cambiamento climatico abbia contribuito a modificare le pratiche in agricoltura. Dopo la pandemia il mercato del lavoro nel nostro paese è in ripresa, ma si allarga il mismatch tra domanda e offerta di lavoro. E per i lavoratori sovraistruiti è più alto il rischio di rimanere disoccupati, soprattutto se si tratta di giovani e donne impiegati in piccole imprese. I risultati di un lavoro scientifico.

Martedì 17 maggio alle ore 18 nuovo appuntamento con lavoce in 30 minuti. Con Claudio Lucifora discutiamo di come proteggere i salari dall’inflazione. Per partecipare compila questo modulo.

È online il programma del Festival internazionale dell’economia, che si svolgerà a Torino dal 31 maggio al 4 giugno. All’interno del festival, il 1° giugno si terrà il Convegno per i venti anni de lavoce, nata nel 2002. Sarà un’occasione per ricordare Francesco Daveri.

Spesso un grafico vale più di tante parole: seguite la nostra rubrica “La parola ai grafici”.

Il Punto

La detassazione delle imprese che assumono donne fa aumentare l’occupazione femminile, particolarmente bassa in Italia. La conferma arriva da uno studio sui risultati prodotti dallo sgravio contributivo previsto dalla riforma Fornero. Niente cambia però per i divari salariali. Uno degli obiettivi degli investimenti in sanità del Pnrr è la valorizzazione della professione infermieristica. Una buona idea che produce vantaggi per tutti: cittadini, medici, infermieri stessi e casse dello stato. A patto di superare molte resistenze, anche culturali. Le sanzioni bloccano le esportazioni italiane verso la Russia. Sul totale del nostro export valgono appena il 2 per cento, ma il danno è concentrato in alcuni distretti che producono beni di lusso. Anche il sostegno pubblico va circoscritto alle sole aziende colpite dalla chiusura del mercato russo. Nel 2021 le rimesse degli immigrati verso i loro paesi di origine sono aumentate, benché la loro condizione economica e finanziaria non sia certo migliorata. È presto per dire se ci sono ragioni profonde dietro al fenomeno. Intanto se ne può tracciare la mappa.

È online il programma del Festival internazionale dell’economia, che si svolgerà a Torino dal 31 maggio al 4 giugno. All’interno del festival, il 1° giugno si terrà il Convegno per i venti anni de lavoce, nata nel 2002. Sarà un’occasione per ricordare Francesco Daveri.

Spesso un grafico vale più di tante parole: seguite la nostra rubrica “La parola ai grafici”.

L’accesso ai contenuti de lavoce è libero e gratuito ma, per poter continuare ad assicurare un lavoro di qualità, abbiamo bisogno del contributo di tutti. Sostienici con una donazione, anche piccola!

Le opinioni di italiani ed europei sulla guerra in ucraina in cinque grafici

Il Punto

L’inflazione non è più considerata un fenomeno temporaneo. Di conseguenza, la Fed ha alzato i tassi di riferimento sui federal funds di 50 punti base e ha annunciato ulteriori prossimi ritocchi per ridurre “speditamente” le tensioni inflazionistiche. Quali decisioni prenderà ora la Banca centrale europea? Un aumento dei tassi di interesse sarebbe particolarmente critico per l’Italia, che ha un alto debito pubblico. Ma come si è accumulato questo enorme fardello che costringe il nostro paese a essere prudente sul piano fiscale anche nei momenti di crisi? E quali sono le strategie per limitarlo? Un libro propone alcune risposte. Secondo il Pnrr entro il 2030 la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili dovrebbe raggiungere il 72 per cento. Per il momento, però, l’installazione di impianti eolici e fotovoltaici è ostacolata dalla mancanza di un quadro normativo organico. Eppure, proprio una accelerazione sulle fonti rinnovabili potrebbe rappresentare una soluzione strutturale alla nostra dipendenza energetica, che oggi, attraverso l’inflazione importata, ci espone a concreti rischi di stagflazione e di una spirale prezzi-salari.

Con il fact-checking de lavoce abbiamo ricontestualizzato il presunto botta e risposta tra Zelensky e la Nato sulla cessione della Crimea. E abbiamo analizzato se davvero il centrodestra ha sventato l’introduzione di una patrimoniale, come sostiene Matteo Salvini.

Martedì 10 maggio alle ore 18.45 nuovo appuntamento con lavoce in 30 minuti. Con Tommaso Di Tanno e Carlo Scarpa discutiamo di tassazione degli extraprofitti delle aziende energetiche. Per partecipare compila questo modulo.

È online il programma del Festival internazionale dell’economia, che si svolgerà a Torino dal 31 maggio al 4 giugno. All’interno del festival, il 1° giugno si terrà il Convegno annuale de lavoce, che nel 2022 compie 20 anni.

Spesso un grafico vale più di tante parole: seguite la nostra rubrica “La parola ai grafici”.

L’accesso ai contenuti de lavoce è libero e gratuito ma, per poter continuare ad assicurare un lavoro di qualità, abbiamo bisogno del contributo di tutti. Sostienici con una donazione, anche piccola!

Perché si torna a parlare di debito pubblico

La crisi causata dalla guerra in Ucraina riporta alla ribalta la questione del debito pubblico. Storicamente elevato nel nostro paese, torna a preoccupare per l’aumento dei tassi di interesse. Un libro ne analizzata le origini e le strategie per uscirne.

Le parole di Zelensky e l’abbaglio italiano sulla Crimea

Il fact-checking de lavoce.info passa al setaccio le dichiarazioni di politici, imprenditori e sindacalisti per stabilire, con numeri e fatti, se hanno detto il vero o il falso. Questa volta tocca a Luigi Di Maio e ad alcuni media italiani. Verifichiamo il presunto botta e risposta tra Zelensky e la Nato sulla cessione della Crimea.

Salvati dalla patrimoniale, ma nessuno voleva introdurla

Il fact-checking de lavoce.info passa al setaccio le dichiarazioni di politici, imprenditori e sindacalisti per stabilire, con numeri e fatti, se hanno detto il vero o il falso. Questa volta tocca a Matteo Salvini: davvero il centrodestra ha sventato l’introduzione di una patrimoniale?

Il Punto

Il parlamento ha approvato il Documento di economia e finanza, che delinea il quadro macroeconomico per il 2022 e le previsioni per il 2023-2025. Il Documento riflette le incertezze dovute alla guerra in Ucraina e abbassa le stime di crescita del Pil, ma scommette su un aumento delle entrate. I corsi di formazione realizzati con le risorse del Fondo sociale europeo aiutano effettivamente alcune categorie di disoccupati e i più svantaggiati a entrare nel mercato del lavoro. I risultati, però, non sono immediati, come mostra un’analisi condotta per la provincia di Bolzano. Ridare centralità al lavoro salariato è l’obiettivo della riforma del mercato del lavoro varata in Spagna, che affronta in maniera organica le questioni determinate da un prolungato periodo di crisi. Il riconoscimento in Costituzione della tutela dell’ambiente come interesse pubblico prevalente cambia l’idea stessa di attività economica privata, per includere la responsabilità sociale d’impresa. Lo stesso principio ispira la proposta di direttiva europea sulla due diligence in materia di sostenibilità. Se sarà approvata. le grandi imprese saranno obbligate a introdurre sistemi per identificare e prevenire i rischi ambientali e le violazioni dei diritti umani dei lavoratori, lungo l’intera catena di fornitura. Torna il fact-checking de lavoce, che passa al setaccio le dichiarazioni di politici, imprenditori e sindacalisti. Davvero, come sostiene Giuseppe Conte, i termovalorizzatori sono impianti obsoleti e non sostenibili?

È online il programma del Festival internazionale dell’economia, che si terrà a Torino tra il 31 maggio e il 4 giugno. All’interno del festival, si terrà il 1° giugno il Convegno annuale de lavoce, che nel 2022 compie 20 anni.

Pagina 1 di 216

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén