Lavoce.info

Author: Roberto Zucchetti

È laureato in Economia e Commercio alla Cattolica di Milano nel 1974.
È tra i fondatori della società di ricerca e consulenza CLAS (oggi PTSCLAS), della quale è stato amministratore delegato e presidente fino al 2014 e con la quale continua a collaborare fornendo assistenza tecnica nei processi decisionali per lo sviluppo dei sistemi e delle infrastrutture di trasporto, realizzando analisi di fattibilità economico - finanziaria, mediante tecniche di analisi della domanda, analisi finanziaria e analisi costi benefici.
Dal 2015 al 2018 è stato consulente della Presidenza del Consiglio dei Ministri a supporto del Commissario Straordinario del Governo per l’asse ferroviario Torino Lione: in questa veste ha seguito i lavori dell’Osservatorio per la Linea Ferroviaria Torino Lione, pubblicando sui Quaderni numerosi contributi tecnici.
Ha avuto esperienze di management, come consigliere di amministrazione di Ferrovie Nord Milano spa e presidente di FNM-Autoservizi spa negli anni dal 1998 al 2003. Impegnato nell’amministrazione della propria città, Rho, è stato prima consigliere comunale e poi sindaco dal 2007 al 2010.
Dal 1995 è professore a contratto presso l’università Luigi Bocconi di Milano, dove insegna valutazione delle infrastrutture di trasporto nell’ambito del MEMIT (Master in Economics and Management of Transports and Infrastructures) e dove collabora con l’area di ricerca “Economia dei Trasporti” attiva presso il CERTeT, oggi GREEN.

Punti deboli e oscuri dell’analisi sulla Torino-Lione*

L’ex Commissario straordinario per la Torino-Lione e due suoi collaboratori riassumono punto per punto le loro critiche all’analisi costi benefici della commissione Ponti. La loro conclusione: è un’analisi sbagliata nei numeri e nel metodo.

Analisi costi benefici: il vantaggio del metodo standard

Seguire la metodologia standard nelle analisi costi benefici consente di evitare le manipolazioni. Il “beneficio sociale” va dunque calcolato senza distinguere tra quello del consumatore e quello del produttore, analizzato nell’analisi finanziaria.

Guida a una corretta analisi costi-benefici*

L’analisi costi benefici rischia di rimanere vittima del dibattito sulla Tav. Invece è una tecnica da rafforzare perché cruciale nel valutare un progetto. Nel primo di due articoli alcune considerazioni di carattere generale sui fattori da considerare.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén