Lavoce.info

Author: Domenico Tabasso

Domenico Tabasso bwDomenico Tabasso lavora come ricercatore in Economia all’Università di Ginevra. In precedenza è stato ricercatore presso l’Università di Melbourne e assistente di ricerca presso la Fondazione Debenedetti. Si è laureato in Economia all’Università Bocconi ed ha conseguito un Master e un PhD in Economics presso la University of Essex. I suoi interessi di ricerca sono l’economia del lavoro, l’economia della famiglia e l’economia dell’istruzione. Domenico è research affiliate dell’IZA (Bonn) e research fellow della Fondazione Debenedetti.

Cosa c’è da imparare dal referendum svizzero

Il referendum anti-immigrazione è passato con un scarto di voti minimo e grazie al “no” dei cantoni dove il numero degli stranieri è maggiore, Ticino escluso. Gli argomenti dei sostenitori del “sì” e l’inadeguatezza della classe politica di fronte all’immigrazione.

Quanto lavorano gli italiani

Molte delle tesi sulla presunta pigrizia degli europei e degli italiani si basano su dati che vengono mal interpretati. Utilizzando le informazioni fornite dalle inchieste sulle forze lavoro di Eurostat, si vede che per il numero di ore di lavoro dei lavoratori dipendenti italiani è il linea con la media europea. Anche nei giorni di lavoro complessivamente persi per motivi di salute, maternità e permessi, non c’è grande differenza fra il nostro paese e il resto d’Europa.  Mentre il divario con gli Stati Uniti si spiega soprattutto col nostro basso tasso di occupazione: abbiamo più persone in età lavorativa che non lavorano del tutto.

Più rischi (e opportunità) per le famiglie italiane

Si chiamano matrici di transizione. Guardandole si capiscono molte cose su quanto è successo alle famiglie italiane negli ultimi tre anni.

Un condono molto atteso

Gli italiani si aspettavano l’estensione ai redditi 2002 della sanatoria? E si sono comportati di conseguenza, rimandando i versamenti delle imposte dovute? A prevedere una nuovo condono sono stati soprattutto liberi professionisti e imprenditori. Ovvero coloro che “giustificano” l’evasione con le imposte troppo alte. Ma anche coloro che più di altri legano la necessità di questi interventi alle difficoltà del bilancio pubblico. Il campione, i risultati e le stime del sondaggio lavoce.info-Demoskopea.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén