logo


  1. Federico Rispondi
    Mi è molto piaciuto l'editoriale, di cui condivido le conclusioni. Il tema è eminentemente economico/clientelare, a mio avviso. Sulle modalità concrete di funzionamento di tale sistema (che prolifera nell'autoreferenzialità e assurdità della eccessiva specialità del troppo speciale statuto Siciliano..e relativi sinking funds..) di "concorso esterno", gettano fosche OMBRE le proposte area DDL di rendere più lasche le pene per il concorso esterno (cfr. La Stampa on line in data odierna). Con l'occasione, ricordo il DDL anti-corruzione presentato dal Dott. Grasso, e consultabile gratuitamente on line (www.piattaformaperlagiustizia.it) (anche) contro voto di scambio. Grazie. Cordiali saluti.
  2. Francesco Rispondi
    Ma non capisco, non si può semplicemente dare due schede e su una far esprimere solo un voto maschile e sull'altra solo un voto femminile? In questo modo si potrebbero fugare anche i dubbi dei più malpensanti (nell'eventualità in cui l'articolo non li abbia ancora rasserenati).