Lavoce.info

Rigore ai bilanci del calcio

Peggiora la situazione finanziaria delle squadre di serie A italiane. Se fossero normali imprese private molte di loro avrebbero già portato i libri in tribunale. Le misure di contenimento dei costi sono insufficienti e soprattutto non accompagnate da un aumento e da una diversificazione dei ricavi. Nel frattempo i vertici del calcio, sotto i quali si è prodotto il dissesto, vengono riconfermati. Da solo il sistema non è in grado di autoriformarsi.

Fonte: rapporto Arel 2013
[youtube height=”HEIGHT” width=”WIDTH”]http://www.youtube.com/watch?v=hAhzAtV13HI&list=UUEq1Mn4s-lF5nhny1K6TbbQ&index=1[/youtube]

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Precedente

Quando la burocrazia rovina le vite

Successivo

L’eredità del ministro della Coesione territoriale

  1. Federico

    Indubbiamente in tale ambito (non a caso uno degli svaghi preferiti) si annidano patologie dalla A alla Z: stadi vecchi (non di proprietà delle squadre, salvo l’eccezione Juventus), ben magri ricavi dai diritti televisivi, sopravvalutazione di giocatori a bilancio e. infine, il decreto salvacalcio, ossia come svalutare il patrimonio calciatori, riducendo gli ammortamenti, senza essere costretti a ricapitalizzare o fallire (pratica, discutibile sotto vari profili). Dimenticavo: sono spesso un driver, politico. di voti/volano per l’immagine, cominaire da un management vero e dalla possibilità di fallire non sarebbe male….

Lascia un commento

Non vengono pubblicati i commenti che contengono volgarità, termini offensivi, espressioni diffamatorie, espressioni razziste, sessiste, omofobiche o violente. Non vengono pubblicati gli indirizzi web inseriti a scopo promozionale. Invitiamo inoltre i lettori a firmare i propri commenti con nome e cognome.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén