logo


  1. Marco Rispondi
    Equitalia (Ex Riscossione)... esegue alla lettera il dettame legislativo e normativo senza alcun margine di discrezionalità... Esegue gli ordini di "chi" fa le "regole"... A monte c'è dunque un problema POLITICO!
  2. AM Rispondi
    In primis si devono distinguere comportamenti scortesi di singoli funzionari, dei quali ho fatto diretta esperienza, dalla cavillosa normativa e dalle sproporzionate sanzioni che colpiscono i contribuenti anche per piccoli ritardi nei pagamenti o per minime incomprensioni di procedura quando da parte dell'Ente stesso errori, disguidi e ritardi sono all'ordine del giorno. Entrambi i fenomeni, quando non si tratta di leggi ad hoc inopportune o mal formulate, palesano arroganza e eccessivo nervosismo da parte di dirigenti e dipendenti di Equitalia. Sarebbe opportuno un esame di coscieiza da parte dei vertici dell'Ente abbandonando certi toni arroganti e trionfalistici nelle esternazioni al pubblico
  3. THINKFISH Rispondi
    Non vorrei sembrare dissacrante.. ma anche mia moglie, se le regalo un mazzo di fiori prima, è più disponibile... possiamo cercare di volare un po' più alti per favore?
  4. MARIO Rispondi
    Condivido pienamente la seconda parte delle esternazioni di Andrea. Ma come si permette la P.A. di chiedere denaro, magari a chi le è creditore? Una cosa è richiedere il pagamento dei pregressi, altra è quello di pretenderlo nei confronti di artigiani e piccole imprese che hanno lavorato con la PA che non paga i propri debiti anche da due anni.
  5. Vincent Rispondi
    Quello che distrugge il rapporto con il cittadino è l'eccessivo sistema sanzionatorio applicato. Questo provoca casi assurdi dove il cittadino viene punito anche per disattenzioni minime.Se vuoi avere collabarozione tu Stato non puoi entrare in casa mia con l'ascia in mano!
  6. Andrea Rispondi
    aderisco alla sola scelta umana: chiudere Equitalia. Per sempre. far pagare allo stato i suoi debiti E NON AI CITTADINI
  7. Hans Suter Rispondi
    I rapporti con le istituzioni fiscali (e non solo fiscali) sono difficili perchè i cittadini italiani preferiscono rivolgersi ad intermediari anzichè cercare il contatto diretto.
  8. Nonno Vincenzo Rispondi
    Alcuni anni fa, essendo venuto a mancare mio suocero, mia moglie aveva fatto la denuncia ICI, ma , ahinoi l'aveva fatta in ritardo rispetto ai 60 gg. previsti dal regolamento comunale. Conclusione: ha duvuto pagare più di multa per ritardo nella denuncia che di ICI vera e propria. Qualche tempo dopo per lavoro sono stato in Ingjilterra per alcuni mesi. Ho dovuto pagare l'ICI che là la chiamano poll tax e che è pagata da chi abita la casa indipendentemente dal fatto di esserne proprietario. Si basa comunque su una sorta di calcolo dei "vano catastali". Ebbene un giorno ricevo una lettera del sindaco che dice più o meno: "Caro signore, sappiamo che occupa l'appartamento tal dei tali e pertanto ci deve, per il trimestre in corso la somma di tot sterline che potrà pagare presentando questa lettera presso la banca tal dei tali che gerstisce la tesoreria comunale." L'ho pagata ben volentieri.