logo


Rispondi a agostino Annulla risposta

1500

  1. Catullo Rispondi
    Sostituendolo con cosa? Perché il decreto sicurezza era un tentativo imperfetto di affrontare un problema reale. Si pensa che così sparirà il problema?
    • agostino Rispondi
      il problema della sicurezza è un grosso problema in Italia (penso alle periferie delle grandi città, allo spaccio, alla violenza sulle donne, ecc.) e qualcuno pensava di risolverlo multando chi salva i profughi in mare... anzi, il decreto salvini ha aumentato il problema, limitando il diritto all'accoglienza e quindi mandando per strada migliaia di persone...
      • Catullo Rispondi
        E gli altri come pensano di risolverlo?
        • Fabrizio Razzo Rispondi
          Migliaia di persone irregolari da rimpatriare. Comunque giusto prima fermare assolutamente l'invasione altrimenti il fenomeno diventa irreversibile ed insostenibile.
        • Fabrizio Razzo Rispondi
          Gli irregolari devono essere rimpatriati, ogni beneficio loro accreditato si trasforma in ulteriore attrazione per tutti gli altri. E comunque urgente fermare l’invasione ormai insostenibile socialmente ed economicamente.
  2. Mauro Rispondi
    Non riesco a capire, si parla di rifugiati, richiedenti asilo, migranti? Non mi sembra che sia la stessa cosa. L’attuale governo non ha ottenuto nulla dall’Europa, quanto i negoziati sempre elusi da Salvini. In ogni caso la domanda è sempre la stessa: l’Italia ha un obbligo di accoglienza verso tutti i migranti economici? Che arrivino via mare o via terra? Non mi risulta Ogni iniziativa che faciliti l’immigrazione clandestina (velocizzazione domande di residenza, riduzione sanzioni, non punibilità reati “lievi” (?), ecc. non può che aumentare il numero di irregolari in Italia. Tanto dopo basta fare una bella sanatoria.
  3. Henri Schmit Rispondi
    Meno male! Dovrebbe però far riflettere il fatto che in Italia comandano, sempre di più, i giudici, in tutto, e non i rappresentanti “eletti”. In realtà sono tutti nominati, solo che i primi sono selezionati un po’ meglio.