logo


  1. Vincenzo Rispondi
    Sono nettamente favorevole ad una società pubblica che gestisca una rete nazionale, OpenFiber che acquisisce la rete Tim (compreso rame) e che poi, ripagata dagli affitti di tutti gli operatori, fa investimenti, magari andando proprio ad avvicinare sempre più la fibra alle abitazioni. FTTC, però, non è sempre la soluzione migliore: nel mio caso, l'armadio ripartilinea è distante oltre 2 km, tutte le prove sono fallite. Inutile. Vado meglio con la vecchia adsl (2 Mbps), ma mi converrebbe abbandonarla per le connessioni mobili (punte di 50 Mbps). Finché la rete in rame sarà in mano ad una società che non ha intenzione di fare seria manutenzione, ci saranno ancora cittadini di serie A e cittadini di serie Z. Togliere il rame, stendere la fibra sui pali Tim, oltre che estremamente semplice e poco dispendioso (servitù di passaggio già valide), aiuterebbe molto chi è disperso tra boschi, campi e colline ad avere un collegamento veloce, dove sia FibraRadio che 4G non hanno copertura.
  2. Investimenti e Prestiti Rispondi
    Un piccolo contributo: andando a guardare le App più scaricate in Italia, si legge che tra Android e Apple la più scaricata è FB e FB Messenger, con oltre 10 milioni di download. In questo senso bisognerebbe stimolare la domanda. App utilissime come la SPID invece, hanno poche centinaia di migliaia di download.