logo


  1. carlo des dorides Rispondi
    Condivisibili i tre strumenti per investire in formazione. I primi due richiedono una grande capacità di impostazione e definizione del "Catalogo formativo", anche territorialmente diversificato, in costante dialogo con le imprese. Temo che la nostra PA non sia in grado oggi di cogliere questo obiettivo, visto lo stato delle Politiche Attive del Lavoro. Comunque sono richiesti forti investimenti in tecnologia ed in RU (nella PA), chiarezza obiettivi e dialogo con le imprese