logo


Rispondi a biagio Annulla risposta

1500

  1. Paolo Zanghieri Rispondi
    Mi ricorda un po' quello che è successo a Bruxelles dopo gli attentati. Gli algoritmi di Uber hanno alzato i prezzi di fronte alla maggiore domanda, i tassisti hanno smesso di far pagare. Uber ha allocato efficientemente le risorse, ma non sono sicuro che abbia fatto la cosa giusta.
  2. Alfonso Salemi Rispondi
    Può essere presa in considerazione un'altra modalità di contenimento dei prezzi. La creazione di elenchi dei produttori dei beni molto (troppo) richiesti che determinano un eccessivo aumento dei prezzi (=speculazione). Questi elenchi ci sono già presso le camere di commercio. Fatto questo si pongono all'attenzione dell'erario perché questi soggetti guadagnano di più e dovrebbero pagare più tasse. A questo punto c'è da chiedersi se fosse preferibile pagare le tasse contestualmente alla erogazione di beni e servizi così come avviene in altri Paesi.
  3. Patrizio Tirelli Rispondi
    Allego il link a un commento esteso a questo contributo, intellettualmente onesto ma basato su di una sottovalutazione delle problematiche economiche effettivamente connesse al problema.
  4. biagio Rispondi
    bellissimo articolo, lezione di microeconomia in parallelo coi promessi sposi! complimenti.
  5. Giovanna Grizzetti Rispondi
    Dal mio punto di vista il problema è mal posto. Non bisognerebbe distribuire i presidi medico-chirurgici secondo i mezzi ma secondo la necessità. I c.d.”ricchi” hanno tutto l’interesse a che un “povero “ se infetto, indossi la mascherina, anche se non ha i mezzi per acquistarla. Ergo prescrizione medica ove necessario e distribuzione gratuita. La morte per fame del Manzoni non era contagiosa.
    • Francesco Pochio Rispondi
      Condivido, vale anche il contrario: anche il povero ha interesse che il ricco si protegga essendo la distanza tra i due molto più piccola rispetto al passato descritto dal Manzoni
    • Giuseppe GB Cattaneo Rispondi
      Come faranno a non infettarsi i ricchi negli Stati Uniti dove esiste il libero mercato e il tampone se lo deve pagare il malato anche se è povero?
  6. Giuseppe GB Cattaneo Rispondi
    Non condivido il ragionamento, è troppo semplicistico. La scelta se intervenire o non intervenire sui prezzi è una scelta politica e non economica. Lasciare che il mercato faccia il prezzo senza l'intervento di un regolatore è sempre una scelta politica che ben poco ha a che fare con l'economia. Paradossalmente posso lasciare che il mercato faccia il suo prezzo senza alcun intervento, ma sottoponendo a stretto controllo fiscale i prodotti oggetto di speculazione determino comunque una diversa distribuzione. L'economia degli stati di eccezione ne è l'esempio.