logo


  1. Claudio Zucca Rispondi
    Articolo molto interessante. Spesso si ha la netta sensazione che il semplice verificare un prezzo sul web ne determini l'andamento. Quindi le vostre rilevazioni hanno probabilmente avuto un impatto sui prezzi: ne avete tenuto conto ?
    • CLAUDIO ANTONIO GIUSEPPE Rispondi
      Negli articoli citati da cui l'analisi é stata presa, spieghiamo i controlli che facciamo per escludere quanti dici. In breve, il web crawling non determina variazioni nella struttura di prezzi. Ad es., Prendiamo i dati da un computer ma verifichiamo quanto salvato facendo le stesse queries da un altro computer in un altra location. Se così fosse, la costruzione di quelle distribuzioni di prezzi a scalini, nella figura, sarebbe impossibile. Avendo studiato anche il mercato degli hotels, posso garantire che i prezzi non siano sensibili al numero di visite.
  2. Alessandro Rispondi
    Ottima analisi. Sarebbe importante capire come la dinamica dei prezzi e' cambiata nel tempo. Avendo un costo marginale nullo, le compagnie erano abituate a svendere i biglietti last minute pur di guadagnare qualcosa. Questo ha fatto si che l'industria dell airline fosse quella con piu' bassi margini, come dimostrato nello studio di Porter. Dopo tanti fallimenti nell'ultimo secolo sembra che le compagnie aere abbiano imparato a non svendere. Questa nuova dinamica potrebbe essere la chiave radicale del business model che grazie al consolidamento e ricavi terzi puo' finalmente essere un buon investimento.