logo


  1. Giovanni Rossi Rispondi
    A proposito di come la classe dirigente di questo paese perpetra la disuguaglianza sin dai banchi di scuola; si comincia dalla scuola media per cui se sei figlio di un operaio puoi andare solo nelle scuole tecniche o professionali perché i licei sono riservati ai figli dei professionisti, commercianti e imprenditori; ora negli anni 70 ed 80 anche i figli degli operai hanno potuto accedere alle università e laurearsi perché il costo degli studi era più basso di quello attuale anche se i servizi erano scarsi; nella situazione attuale con il depauperamento delle classi medie ed operaie la forbice si è allargata; si legga al riguardo l'interessante ricerca della fondazione agnelli. La classe politica e quella dirigente in generale, non ha mai mostrato interesse verso la promozione culturale e sociale delle classi meno abbienti; peraltro anche queste ultime, grazie al pagamento dei beni con le rate e le finanziarie hanno sempre speso più di quello che le finanze gli avrebbero permesso, almeno fino alla crisi dell'ultimo decennio