logo


  1. Mauro Scarfone Rispondi
    Un ricordo di Luigi Spaventa: nel '94 partecipai a una cena di sostegno alla sfortunata candidatura di Spaventa e lasciai un contributo alle spese. 15 giorni dopo le elezioni, mi arrivò per posta un rendiconto delle spese per la campagna elettorale, da cui risultava un avanzo, e il prof. m'informava che, col mio permesso, l'avanzo sarebbe stato devoluto in beneficienza. La sua candidatura, da alcuni sospettata di faciloneria ed arroganza, fu invece un atto di servizio da cui politici di lungo corso erano rifuggiti per pavidità. Alla volgare affermazione di Berlusconi "non ha mai vinto una Coppa dei Campioni" rispondo dopo vent'anni che 1) neanche lui l'ha vinta, bensì i suoi soldi e i suoi giocatori e 2) che Spaventa vinse un campionato assai più impegnativo, partecipando all'unico serio sforzo di fare politica economica in questo paese (e, per gli appassionati di teoria, mise fine alla controversia sul capitale e quindi alla supposta Equità della distribuzione del reddito). Spero che i giornali gli dedichino nei prossimi giorni uno spazio ben maggiore di quello che gli hanno dedicato oggi.