logo


  1. guido Rispondi
    una volta tanto mi sembra che la Cassazione abbia mostrato giudizio nonostante le critiche dell'autore dell'articolo. Dice un proverbio inglese che ognuno ha diritto alle proprie opinioni ma non ai propri fatti. Se la valutazione e' talmente fuorviante, ingiustificata, disancorata dalla realta, si configura come un falso. un'altra ipotesi sarebbe stato accertatare l'eventuale dolosita' dell'errata valutazione, allorche' consciamente si procede ad una valutazione rrata pur consapevoli della stessa.
  2. Antonio Sechi Rispondi
    Notizia di oggi, un ennesimo caso è stato demandato alle Sezioni Unite. Forse si verrà a capo di questa vicenda, che comunque conferma e aggiorna il bilancio, purtroppo veritiero e inattaccabile, della sciatteria redazionale delle norme nel nostro paese.