logo


  1. bob Rispondi
    Vergognoso! Si dovrebbe avere il coraggio di dire alla moltitudine di inutili enti e uffici che il tempo delle favole e finito e da domani andare a cercarsi un lavoro vero (in edilizia, ristorazione, agricoltura). Per non parlare della pleteora degli Azzeccagarbugli. I pochi posti di lavoro sono ancora garantiti dalla piccola e media azienda.
  2. Davide Rispondi
    In Italia un imprenditore parte dal presupposto che rispettare le leggi è impossibile, perchè o sono in contrasto o sono vaghe o sono del 1800 o non si applicano al caso specifico, ecc, ecc. Siamo al paradosso che in Italia l'imprenditore vorrebbe sapere ex ante quanto dovrà pagare per l'eventuale controllo, perchè sa già che dovrà pagare, anche se "crede" (perchè è semplicemente impossibile esserlo) di essere in regola, ma non sa quanto. L'inversione dell'onere della prova sarebbe già una rivoluzione epocale, anche se significa solo dare un po' più di respiro, ma non risolve alcun problema.