logo


  1. Toti Iannazzo Rispondi
    Le primarie italiane - tutte - nascono segnate da un conflitto d'interessi intrinseco: le loro regole sono infatti decise dallo stesso organo cui appartiene - in posizione di rilievo - la persona da votare o il suo entourage. Ed è inevitabile che quelle regole siano studiate, o comunque possano essere studiate, in modo da favorire quelle persone. Sarebbe essenziale perciò che, come avviene negli USA, le regole vengano stabilite una volta per tutte da un ente super partes. Ma questa non è che l'ennesima forma di conflitto d'interessi che affligge non solo la politica italiana, ma, direi tutte le relazioni sociali italiane.