logo


Rispondi a saverio Annulla risposta

1500

  1. Enrico Rettore Rispondi
    Deaton, A. (1985), Panel Data from Time Series of Cross Sections, Journal of Econometrics,30, 109–126. Browning, M., A. Deaton and M. Irish (1985), A Profitable Approach to Labor Supply and Commodity Demands over the Life Cycle, Econometrica, 53, 503–543.
  2. Giovanni Teofilatto Rispondi
    La sezione di capitale nelle distribuzioni di reddito creano un vantaggio competitivo per i Paesi a minore capitalizzazione con la genesi per quest'ultimi di risparmio come quota di reddito non destinato al consumo. In altre parole gli investimenti diretti esteri danno la superiore garanzia per i profitti dei Paesi Sviluppati e creano in scambio la possibilità di accumulazione di capitali per i Paesi in via di Sviluppo determinando così una crescita globale dei consumi che non è qualificata dall'andamento degli indici delle Borse Valori. Il consumo è una soddisfazione del capitale distribuito tale che le politiche commerciali liberiste sono una condizione sufficiente e non necessaria per l'incremento dei redditi disponibili su scala globale.
  3. Dario Marselli Rispondi
    Bell'articolo. Qui un punto di vista un po' diverso: http://www.emilianobrancaccio.it/2015/10/13/la-disuguaglianza-un-carburante-necessario/
  4. saverio Rispondi
    Buonasera, Grazie per l'articolo. Potrebbe gentilmente indicare la metodologia a cui si riferisce quando cita il contributo di Deaton all'analisi di consumo quando non si dispone di dati raccolti sui medesimi individui? Grazie anticipatamente, Cordiali Saluti, Saverio