logo


  1. Moltres Rispondi
    Ottimo intervento. E' possibile avere un riferimento per la lettura di "Petrina e Virno, Il Piano di investimento europeo come strumento di razionalizzazione dei processi decisionali e di diffusione della valutazione economica a livello nazionale, luglio 2015"? Non si riesce a trovare in rete né si comprende il nome della rivista in cui è possibile prenderne lettura. Grazie.
    • Claudio Virno Rispondi
      Tra poco il testo dovrebbe essere disponibile sul sito http://www.upbilancio.it/
    • Claudio Virno Rispondi
      Il paper di Petrina e Virno sarà pubblicato prossimamente sul sito dell'Ufficio Parlamentare di Bilancio (UPB).
  2. Rainbow Rispondi
    Meno male che c'e'ancora qualche analista che rimarca il ruolo importante degli investimenti pubblici di qualita'! I problemi sugli investimenti sono due. Il primo consiste nel fatto che,la vulgata generale,alimentata dagli economisti-analisti neo-liberisti (Giavazzi-Alesina e dintorni!) ritengono che gli investimenti pubblici siano deleteri e spiazzanti rispetto a quelli privati,x cui li considerano un male in se! Inoltre,costoro, spingono x ridurre la spesa pubblica,quindi anche quella x investimenti che e'gia'bassa nel ns paese. Il secondo problema consiste,appunto,nel fatto che tra i vincoli di bilancio europei,il debito pubblico alto,le esigenze "populistiche" che impongono al governo di tagliare le tasse e la spesa,le risorse x rilanciare gli investimenti pubblici non ci sono! Dovrebbero arrivare dall'Europa,ma il tanto strombazzato "piano Junker"da 300 miliardi,e'una chimera!