logo


  1. Paolo Tomatis Rispondi
    Non si può affermare che "i produttori" hanno avuto un guadagno dalla siccità. Alcuni certamente lo hanno avuto, ma tanti altri sono stati seriamente danneggiati, alcuni anche con la perdita dell'intero raccolto. Molti di questi si erano dedicati a culture particolarmente avide di acqua nei mesi di secca, come il mais. La "cabina di regìa" dovrebbe anche orientare verso coltivazioni che esigano minori quantità di acqua, o in periodi meno critici.
  2. Gianluigi Marabini Rispondi
    Ottima analisi, esauriente e concisa l'esposizione come sempre su La Voce. Complimenti
  3. Francesco Nutini Rispondi
    Complimenti per l'articolo, preciso e molto interessante.