logo


  1. Andrea Rispondi
    C'è un quarto problema. La determinazione del costo dell'arbitrato. Non dovrebbe essere in proporzione al valore della causa. L'arbitro non è un professionista che rischia emettendo il verdetto una azione legale nei suoi confronti. Cosa che invece può accadere ad un avvocato o a un ingegnere per i quali il pagamento in funzione del valore è sensato. Provate a chiedere un arbitrato contro una grande società per un problema sul bilancio. Niente di più facile che la camera arbitrale chieda una cifra spropositata in percentuale sul fatturato a bilancio. Con decisione, quella si, praticamente inopponibile...