Nella campagna per le elezioni regionali di domenica prossima i candidati governatori hanno taciuto sul tema più importante: cosa faranno per adeguare la spesa sanitaria – il grosso della spesa pubblica regionale – ai tagli complessivi di 2,3 miliardi previsti dalla Legge di stabilità.
Bruxelles ha vietato all’Italia l’uso del reverse charge applicato all’Iva quando l’acquirente è un’impresa della grande distribuzione. In effetti, far versare l’Iva in ognuno degli stadi di formazione del valore aggiunto di solito scoraggia l’evasione. Ecco allora un buco di 700 milioni nei conti del governo per il 2015.
E’ morto John Nash, noto come Premio Nobel 1994 per l’economia e per la sua battaglia contro la schizofrenia (raccontata in un libro e in un film, “A beautiful mind”). Ha elaborato il concetto di equilibrio ora usato come base per capire le tante situazioni di interazione strategica nelle scienze sociali.
In Gran Bretagna è già iniziata la campagna per il referendum sulla permanenza del paese nella Ue promesso da Cameron per il 2017. La Brexit (l’uscita dei britannici dall’Unione) comporterebbe un prezzo alto per l’Europa ma prima di tutto un lungo periodo d’incertezza, dannoso soprattutto per gli inglesi.
Un disegno di legge presentato in Senato scimmiotta nel nome il Freedom of information act americano. Vorrebbe aumentare la trasparenza della pubblica amministrazione. Ma in qualche caso (come il divieto di riuso dei dati acquisiti) costituisce un passo indietro. Ben poco a che fare, comunque, con la legge Usa.
Delle 97 fondazioni italiane monitorate da uno studio recente solo sette dichiarano di avere un metodo di valutazione del valore sociale delle loro iniziative. Eppure vari esempi – dagli Stati Uniti al Regno Unito – indicano che valutare il settore non profit si può. E quindi si dovrebbe.
Spargete lavoce: 5 per mille a lavoce.info
Destinate e fate destinare il 5 per mille dell’Irpef a questo sito in quanto “associazione di promozione sociale”: Associazione La Voce, Via Bellezza 15 – 20136 Milano, codice fiscale 97320670157. Grazie!

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!