logo


  1. Giacomo Rispondi
    Mi pare che un aspetto preoccupante delle nuove norme sul falso in bilancio sia costituito dal fatto che la "falsificazione" prevista dal legislatore sia solo quella che riguarda "fatti materiali". Vuol dire che non si può parlare di bilancio falso se si è di fronte a valutazioni del tutto irragionevoli ? Se scriverò in bilancio che ammortizzerò il mio computer in 50 anni ( perché voglio ridurre il più possibile la voce ammortamenti, in modo da far risultare una perdita di esercizio bassa) non redigerò quindi un bilancio falso, secondo le nuove norme ?
  2. Dario Predonzan Rispondi
    Oltre al Cinico Spregiudicato ed al Noto Pregiudicato, bisogna considerare che un Parlamento - è questo che fa le leggi, almeno per ora, non il Governo... - in cui siedono per lo più non i rappresentanti del popolo, ma i rappresentanti dei beneficiari della corruzione (e dei corruttori) ben difficilmente può produrre norme efficaci in materia. No?
  3. Carlo Rispondi
    Grazie di cuore agli Autori per averci spiegato cosi' bene quanto questa proposta di legge, sbandierata ad ogni passo dal premier e dai suoi ministri, sia un'altra trappola per allodole in funzione elettorale. Le società non quotate diventeranno il nuovo veicolo di corruzione insieme alle famigerate Fondazioni nate per nascondere i fondi neri. Diffonderò l'articolo il più possibile!
  4. Salvatore Rispondi
    Caro Michele, cosa volevi da un Governo fatto da un Cinico Spregiudicato complice di un Noto Pregiudicato? Il fatto che mantengano la prescrizione dopo il primo grado di giudizio la dice lunga!