No, l’Italia non è in vendita. L’acquisto della maggioranza della Pirelli da parte di ChemChina segue la logica industriale di spalmare i costi su una più ampia scala e garantisce ai pneumatici italiani un più facile accesso al grande mercato cinese. Lasciata da parte la sterile e costosa difesa dell’italianità delle nostre imprese, è ora di creare le condizioni perché produrre in Italia sia più conveniente per le multinazionali.
Trent’anni fa le Brigate rosse assassinavano l’economista Ezio Tarantelli. Allievo di Modigliani, propose di incorporare il tasso d’inflazione programmata nei rinnovi contrattuali, dando un contributo fondamentale al calo dell’inflazione in Italia e all’affermarsi di nuove relazioni industriali.
Cosa significa davvero la minacciosa espressione stagnazione secolare? Perché ha a che fare con la politica delle banche centrali, con la demografia, con le disuguaglianze? E, per evitarla, serve più o meno spesa pubblica? Le risposte da un confronto tra punti di vista diversi.
Con la riforma della Rai voluta da Renzi, il governo ne nominerebbe il direttore generale. Con buona pace dell’idea di lasciare la politica fuori dalla porta dell’azienda. Si è spesso parlato della Bbc inglese come un modello di governance da imitare, per indipendenza e successo commerciale. Ecco come funziona.
Con la prossima nomina di due commissari Consob si avvia alla fine la monarchia di fatto di Giuseppe Vegas sull’autorità della borsa. Per attrarre persone valide anche dal mercato, la regola dei due anni di “congelamento” professionale dopo la fine del mandato – giusta in linea di principio – potrebbe essere accorciata.
Ricchi sempre più ricchi e poveri sempre più poveri in Italia, ma un po’ dappertutto nei paesi più sviluppati. Il guaio è che la troppa disuguaglianza blocca il già lento ascensore sociale. Redistribuire il reddito si può e si deve per ragioni di equità. Ma senza bloccare la crescita.

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!