Lavoce.info

Piu’ istruiti e meno corrotti

Il grafico mostra la correlazione tra istruzione e corruzione.
Corruzione_educazione_ITA

Lavoce è di tutti: sostienila!

Lavoce.info non ospita pubblicità e, a differenza di molte altre testate, l’accesso ai nostri articoli è completamente gratuito. L’impegno dei redattori è volontario, ma le donazioni sono fondamentali per sostenere i costi del nostro sito. Il tuo contributo rafforzerebbe la nostra indipendenza e ci aiuterebbe a migliorare la nostra offerta di informazione libera, professionale e gratuita. Grazie del tuo aiuto!

Precedente

La politica fiscale quando la stagnazione è secolare

Successivo

Stop alla CO2, purché non sia passeggero

  1. Pedante

    Va bene che l’economista pensa in inglese, però leggere educazione secondaria fa male agli occhi

  2. claudio

    L’ennesimo post che butta sul tavolo grafici di correlazioni, senza nemmeno dire se sono statisticamente significative.
    A me pare che sopra un enrollment rate del 70 pct non ci sia più alcuna correlazione (sopra quella soglia ci sono moltissimi paesi). Potete smentirmi?

  3. Il grafico mostra una relazione positiva tra CPI e NER, ma non lineare, come invece induce a pensare la giustapposizione di una linea retta. Lo scatter plot fa pensare più ad un andamento quadratico della forma funzionale. Inoltre, è evidente che al crescere del NET aumenta la variabilità del CPI. Consiglio di esplorare se una trasformazione logaritmica del CPI non possa risolvere entrambi i problemi (non linearità e varianza crescente), lasciando il messaggio di un relazione positiva invariato.

  4. Il grafico mostra una relazione positiva, ma non lineare, come invece induce a pensare la giustapposizione di una linea retta. Lo scatter plot fa pensare più ad un andamento quadratico della forma funzionale. Inoltre, è evidente che al crescere del tasso di scolarità aumenta la variabilità del CPI. Una trasformazione logaritmica del CPI può risolvere entrambi i problemi (non linearità e varianza crescente), lasciando il messaggio di un relazione positiva invariato.

Lascia un commento

Non vengono pubblicati i commenti che contengono volgarità, termini offensivi, espressioni diffamatorie, espressioni razziste, sessiste, omofobiche o violente. Non vengono pubblicati gli indirizzi web inseriti a scopo promozionale. Invitiamo inoltre i lettori a firmare i propri commenti con nome e cognome.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén