logo


Rispondi a GIordano Annulla risposta

1500

  1. Elenka Brenna Rispondi
    Se in Italia e nei Paesi mediterranei si notano cambiamenti nel ruolo genitoriale dei padri, più dediti alla cura dei figli rispetto a qualche decennio fa, il divario uomo donna ancora permane per quanto riguarda la cura dei genitori anziani. I dati SHARE (una delle principali banche dati europee sulle condizioni della popolazione ultracinquantenne) mostrano infatti che sono le figlie femmine le principali caregiver informali nei confronti dei genitori anziani, seguite a larga distanza dai figli maschi. In particolare nei Paesi mediterranei l'assistenza agli anziani over-80 è fornita dalle figlie femmine nel 46% dei casi, mentre i figli maschi sono rappresentati per il 22%. Il divario si accorcia per i Paesi del Nord Europa, dove i figli che assistono i genitori ultraottantenni sono nel 42% femmine e nel 26,5% maschi (http://ferpa.etuc.org/spip.php?article548). Rispetto a questo ruolo assistenziale in Italia si tende ancora a delegare alla componente femminile della società, con conseguenze spesso negative sulla salute delle figlie caregiver. Il cammino degli attuali figli è ancora lungo. I congedi esistono, bisogna imparare a utilizzarli.
  2. GIordano Rispondi
    Stavo leggendo interessato perché finalmente si parlava di padri italiani che...... Ecco anche l'articolo sembra si sia interrotto a metà di qualcosa!