logo


Rispondi a Rainbow Annulla risposta

1500

  1. Renato Rispondi
    Il sistema anglosassone, sicuramente e' tarato per il "sistema sociale" anglosassone. Il la vera differenza sta nel fatto che la macchina scolastica anglosassone , e' inserita in un sistema sociale, che si e' evoluto nei secoli ed ha raggiunto , oggi, una funzionalita' ottimale per il modello sociale cui fa riferimento. Ora non riesco a capire, come sarebbe possibile inserire gli istituti di quel sistema in quello italiano, considerando le enormi differenze tra il diritto del lavoro italiano e quello inglese, come pure tra i due sistemi contabili e decisionali. Sarebbe come montare un ricambio fiat su un motore opel. in italia sono da modificare i "fondamentali ", piano ma con la massima convinzione/caparbieta.
    • Giovanni Teofilatto Rispondi
      Le dinamiche evolutive dell'uomo e della donna richiedono fasi di lungo periodo di apprensione dell'oggetto di studio e di lavoro dato poi l'ambiente economico di breve periodo causa intervento delle ore lavoro di dinamica salariale premessa della crescita del P.I.L. Una misura di politica pubblica di espansione della spesa pubblica e in particolare per l'istruzione è condizione necessaria per lo sviluppo del reddito da lavoro e condizione sufficiente per una maggiore dose di tranquillità sociale fondamentale soprattutto in un'economia immersa nel progresso continuo scientifico culturale umanistico e da non ultimo il progresso tecnologico in garanzia di fondi di investimento comuni di ricchezza nazionale di partecipazione in una stessa economia non afflitta da scontro politico e ovviamente bellico ma in difesa del potere di acquisto come sono le aspettative di tutte e tutti..
  2. sergio firpo Rispondi
    ho visitato per due anni scuole inglesi e sostanzialmente l'analisi del prof De Fraja è corretta.Ha dimenticato di sottolineare che: il personale non docente non in tutte le scuole è cosi numeroso come dice (la mia,una grammar school, aveva tre amministrativi,un portinaio,un assistente tecnico con circa 900 alunni,la ricerca dei docenti e dei tecnici e capi istituto è fatta anche tramite stampa quotidiana,non esiste un esame di maturità nazionale ma è definito dagli ispettori area per area dopo avere consultato le singole scuole,il personale scolastico ha ottimi stipendi anche perchè la pensione è a carico dello stesso tranne quote irrisorie definite dallo stato.i docenti hanno spazi comuni e spesso individuali,le ore di lezione in genere vanno dalle 9 alle 16 (mensa compresa),tuttavia hanno spesso compiti da svolgere presso proprio domicilio(compiti,preparazione lezioni ecc.).se lo si desidera posso raccontare come si svolge l'esame di maturità.
  3. vinicio giuseppin Rispondi
    I gruppi di livello dimostra comunque che il lavoro preliminare di programmazione dei contenuti,dei mezzi didattici e delle esperienze è notevole e per forza deve essere professionale.Tuttavia una domanda:come viene costituita la commissione che valuta i meriti del personale scolastico e da chi è costituita?Anche questi membri sono indipendenti dal sistema scolastico generale e chi li paga?
    • Gianni De Fraja Rispondi
      Importante domanda. Lo statuto della scuola determina la composizione e le regole del nucleo di valutazione del preside. Tipicamente, ci sono tre membri del governing body (non rappresentanti dei docenti, a volte incluso, a volte esplicitamente escluso il presidente del governing body), assistiti da un eserto esterno, che e' spesso un consulente indipendente (quindi pagato), o puo' essere un ufficiale del provveditorato. Nella sua ispezione, OFSTED commenta anche sulla validita' del processo di valutazione.
  4. vinicio giuseppin Rispondi
    Interessante è che i controllori dell'efficienza della scuola sono indipendenti come quelli che organizzano gli esami anche con la scelta dei contenuti delle prove.Una domanda:esiste una graduatoria nazionale degli ispettori e come lo si diventa? Rilevante anche i gruppi di allievi per abilità dimostrata relativamente ad un anno di un curriculum disciplinare.Il che significa che il lavoro di programmazione dei contenuti e la distribuzione dei tempi delle esperienze e degli strumenti didattici sono
    • Gianni De Fraja Rispondi
      Ofsted, l'ispettorato nazionale, assume ispettori a tempo pieno. Per essere assunti, e' necessario avere rilevante esperienza (spesso insegnanti diventano ispettori ma non solo). In ogni ispezione c'e' un "lay inspector", un non-professionista, che riceve solo le spese.
  5. antonio gasperi Rispondi
    Interessante, per esempio il fatto che, nonostante l'oculata gestione finanziaria, pare che gli insegnanti, quelli che se lo meritano, guadagnano molto di più degli analoghi nostri, che evidentemente lo fanno per la gloria. Tutttavia, perchè ostinarsi a prendere ispirazione dal modello inglese, quando il nostro per cultura, tradizione, istituzioni potrebbe applicare alcune migliorie traendole dai modelli tedesco francese o anche spagnolo?
    • Rainbow Rispondi
      Peró possono essere anche licenziati,e le scuole che non funzionano vengono chiuse! L'insegnante licenziato non viene spostato in un'altra scuola,ma " ha gli stessi diritti di un operatore di un supermercato"! Esiste un sistema di controlli seri,e rigorosi che rendono il sistema " meritocratico". Se queste cose venissero fatte in Italia,ci sarebbe una rivolta nel mondo della scuola che paralizzerebbe tutto il settore! La meritocrazia non fa parte del DNA del ns paese!
      • antonio gasperi Rispondi
        esatto caro "arcobaleno": sei forse uno di quei pochi fortunati italiani che lavorano in un'azienda meritocratica? quanto alla grande bellezza del sistema scolastico anglosassone, non mi risulta poi che la scuola degli enti pubblici (da non confondersi con la public school) produca queste "eccellenze"
        • Francesco zucconi Rispondi
          Infatti il sistema scolastico anglosassone fa mediamente schifo. È un sistema terribilmente classista. Inoltre vi raccomando la mobilità sociale britannica.
          • romano casalini
            Concordo pienamente . In GB solo chi ha i soldi puo' accedere ad una vera istruzione e la scuola pubblica paragonata alla nostra fa pena . Chi puo' manda i figli gia' dalle elementari alla scuola privata .. dovremmo smetterla di sputarci addosso solo per inseguire la perfida abitudine di spargere negativita' a tutti i costi . Basta !!