logo


  1. Piero Rispondi
    Segue Il fondo di garanzia statale non deve aspettare il decreto attuativo, ma deve essere attuato con una legge semplice, tutte le imprese che hanno un bilancio certificato, hanno diritto alla garanzia statale pari al 50% del fatturato! a conduzione che mantengono l'occupazione per i prossimi 5anni. Un semplice provvedimento che non richiede nessun accantonamento di bilancio, come non fu accantonato nulla per la garanzia darà dallo stato alle banche per il collaterale dato alla Bce per il orestito di 250 miliardi dato alle banche italiane al tasso dell1%. L'intervento per le imprese deve essere di almeno 150 miliardi, lo stato incassa subito il costo della garanzia pari a 1,5 miliardi, le aziende manterranno l'occupazione, non vi saranno ulteriori interventi sugli ammortizzatori sociali. Dal lato delle spese il programma di Gutgeld e' chiaro e semplice, diminuire la presenza dello stato dall'economia ( vendita di tutte le partecipate) e rendere l'amministrazione pubblica più economica e produttiva. Dal lato delle pensione, tagliare quelle per le quali non vi è stata contribuzione. Buon lavoro
  2. Piero Rispondi
    Finalmente due persone competenti nella squadra economica di Renzi: Tabellini e Gutgeld. Il resto della rosa di economisti poteva essere risparmiato, sicuramente vi saranno state pressioni politiche, ma su questi due nomi non si può discutere, auguro a loro un buon lavoro e se la politica non segue i loro consigli si devono dimettere. Tabellini conosce benissimo la situazione economica italiana, sa benissimo che siamo intrappolati nella moneta unica, sa benissimo che dobbiamo fare le riforme e non dare più alibi alla Merkel, quindi subito riforme con due medi, poi dovrà cambiare l'atteggiamento della Bce verso i paesi indebitati, dovrà fare quello che è' scritto nel contratto europeo, riportare l'inflazione al 2%, subito con una manovra di politica monetaria espansiva. Gutgeld, conosce bene i problemi italiani interni, le spese improduttive, la vischiosità delle leggi italiane, basta con leggi deleghe, decreti legislativi, decreti attuativi, si prende una decisione in parlamento, in questo modo verrà attuata dopo diversi anni, oggi la società sta aspettando ancora i decreti attuativi del governo Monti, questo e' uno scandalo, si dovrà cambiare passo e fare subito la legge applicativa che contiene anche l'attuazione, in questo modo si passa subito all'efficacia della scelta politica. Gutgeld, sa benissimo che lo stato, in attesa di una politica monetaria espansiva dovrà subito ridare liquidità all'economia delle pmi, deve scendere in campo con il fondo di garanzia statale.