logo


Rispondi a Lettore Annulla risposta

1500

  1. nello Rispondi

    Considerando che tutti dobbiamo avere i medesimi diritti per una vita decente, questo è indiscutibile , sicuramente nelle pieghe della nostra Societa' si annidano personaggi che si arricchiscono sfruttando gli Immigrati come sfruttano anche i nostri connazionali magari perche' si trovano in situazioni che non possono permettersi di controbattere. Comunque sia mi chiedo se la nostra Societa' si puo' permettere di farsi carico di tutti questi disperati , oltretutto si sta' creando una situazione che non è piu' gestibile, come si legge migliaia di profughi tenuti in centri di accoglienza, migliaia in Alberghi, migliaia oramai sono in carcere, migliaia come si legge addirittura gia' percepiscono pensioni di ivalidità o assegni Sociali di dubbio diritto, mi domando se tutto cio' è sopportabile socialmente ed economicamente .

  2. Lettore Rispondi

    Incredibile! Calciatori? Consulenze manageriali? Attività artistiche? In Italia il 90% dei lavoratori immigrati sono badanti, operai generici per industria e servizi, braccianti agricoli a cui sommare piccole attività autonome concentrate nel commercio ambulante e in edilizia. Le retribuzioni sono generalmente modeste e inferiori a quelle riservate a lavoratori "autoctoni". Il resto è chiacchiera.

  3. AM Rispondi

    Nel caso dell'Italia l'affermazione che i lavoratori stranieri o di cittadinanza italiana con origine straniera guadagnino meno degli italiani è un luogo comune che trova conferma solo in limitati segmenti del mercato del lavoro, soprattutto del lavoro in nero in agricoltura e nell'edilizia. In altri settori invece non vi sono differenze o avviene il contrario. Non solo quindi negli sport, ma anche nello spettacolo, nelle consulenze manageriali, tecniche, legali, nelle attività artistiche, ecc. gli stranieri spesso guadagnano di più.