logo


Rispondi a Fabri Fibra Annulla risposta

1500

  1. Fabri Fibra Rispondi

    Sembra l'uovo di Colombo: se non si rendono possibili alleanze tra i partiti, il doppio turno può garantire la vittoria del partito che ha i maggiori consensi, quindi un'omogeneità di scelte politiche. Una soluzione del genere può nascere solo come accordo tra i due maggiori partiti, cioè i due soli che possono asppirare alla vittoria: PD e PDL. Ma il PDL non ha accettato il doppio turno quando aveva maggiori possibilità di successo, figuriamoci oggi. Non essendo possibile questa soluzione pensiamo ad altro: per esempio alla separazione tra esecutivo e potere legislativo, sancita dala Costituzione ma negata dall'evidenza dei fatti. Ma questo comporta un sistema presidenziale, e non si farà neanche questo.

  2. Henri Schmit Rispondi

    Il Parlamento è in conflitto di interessi. E quale Parlamento! Proprio quello dei nominati. Ha il potere costituzionale di cambiare la legge elettorale, ma è delegittimato. In Inghilterra, in Nuova Zelanda e in California la questione della legge elettorale è stata sottoposta a referendum, senza che ci fosse un obbligo costituzionale. Servirebbe un'iniziativa di legge ex articolo 71, 2. Con qualche milione di firme a favore di un sistema semplice, maggioritario a doppio turno limiterebbe le possibilità dei politici di fare nuovi danni (cf. un mio articolo su www.tafter.it)

  3. Alfonso Fumagalli Rispondi

    D'accordissimo ! Doppio turno per avere speranze in un Parlamento e Governo funzionante

  4. Degni Rispondi

    Se si fa appello al buon senso, il doppio turno è il sistema più efficace più corretto. È stato avversato solo per tattiche elettorali, perchè secondo qualcuno tendenzialmente favoriva lo schieramento avversario alla scadenza elettorale successiva. Sto parlando dell'Italia ovviamente. Questa considerazione unità al fatto di come oggi i parlamentari siano attaccati al loro scranno, mi fa sorgere questa domanda: non si può trovare un modo per adottare nuovi sistemi elettorali rivolgendosi direttamente ai cittadini. I politici hanno dimostrato di essere in conflitto di interessi.