logo


Rispondi a bob Annulla risposta

1500

  1. bob Rispondi

    Esce Geronzi entra Galateri. Perdonatemi la novità dove è? Geronzi messo da parte dopo la sortita del maggiordomo di Montezemolo, tale Diego della Valle? Solita commediola all'italiana!

  2. maria di falco Rispondi

    Ma la partita è cominiciata! L'uscita di scena di geronzi, condannato tra l'altro per usura, mi riempie di gioia! A proposito cosa c'entra l'usura con il sistema capitalistico? L'usura, la bancarotta e altre quisquilie di questo tipo mi ricordano più un intreccio mafioso economico, che un sistema capitalistico. Comunque, cosa possiamo fare noi, piccoli risprmiatori e soprattutto gli intellettuali (giornalisti economici ed economisti)? Informazioni e analisi economiche più comprensibili sarebbero gradite! Informazioni alla "Beppe Grillo" per intendercir!! Ricordiamo che questo signore, anche se spesso sopra le righe, è stato premiato da un magazine britannico perchè aveva previsto con largo anticipo il crac Parmalat. Le analisi economico-finanziarie possono essere alla portata di tutti (superato il mal di testa iniziale!) se compresili da tutti, come l'articolo del prof. Onado. Altro punto è l'intreccio o meglio il conflitto d'interessi tra politica ed economia. Vorrei chiedere al prof. Onado che ne è di una legge del 1957 richiamata tante volte dal compianto prof. Sylos Labini che impediva ai possessori di giornali di scendere in politica. E' la prima cosa in agenda per il nuovo governo.

  3. Marcello Rispondi

    Beh, almeno mi auguro che il suo siluramento sia un primo passo verso un pensionamento in una galera romana. Non ci spero molto, ma è un primo passo.

  4. Stefano Bandiera Rispondi

    Storicamente l'Italia si è sempre distinta per una patologica arretratezza dei mercati finanziari. Nei sistemi più maturi in questo ambito tale sviluppo viene ed è stato raggiunto anche grazie alla partecipazione dei piccoli risparmiatori: figurarsi quale sia l'importanza di questi ultimi nel "capitalismo senza capitali" italiano. Ebbene l'alone oscuro che circonda il governo societario è una delle cause di questo deficit italiano: come è possibile richiedere al sig. investitorequalunque di rischiare (volutamente non dico "investire") risparmi di una vita in aziende caratterizzate da una corporate governance quantomeno grigia? C'è da chiedersi cosa abbia compreso il piccolo risparmiatore degli eventi che hanno interessato il maggior gruppo assicurativo italiano; al più può ricavarne un quadro indecifrabile fatto di intrecci di amicizie, vecchi rancori, politica, vendette, palazzi, dal quale starne il più lontano possibile. Ammesso che vi sia effettivamente qualcosa di altro, si intende.